ECCELLENZE propone il concerto/evento con INTI-ILLIMANI HISTORICO! COMMENTA  

ECCELLENZE propone il concerto/evento con INTI-ILLIMANI HISTORICO! COMMENTA  

Uno dei più famosi gruppi della storia della musica del Novecento torna in Italia con tre storici elementi, Horacio Salinas, che è stato direttore artistico negli anni più importanti del gruppo e continua ad esserlo ancora oggi, Horacio Durán e Josè Seves. Accanto a loro nuovi musicisti, Fernando Julio, Camilo Salinas e Danilo Donoso. Inti-Illimani, ovvero “sole dell’Illimani”, imponente e innevata montagna che si erge nelle altezze andine di La Paz, è il nome con il quale gruppo fu battezzato, nel 1967, dal chitarrista boliviano Eulogio Dávalos, per
la loro passione per la musica dell’altopiano andino. Gli Inti-Illimani si identificano con la storia musicale del continente latino americano, coi suoi strumenti più caratteristici. INTI-ILLIMANI HISTORICO, l’Ambasciata  Argentina in Italia, le Associazioni per i diritti umani argentine, il Comune di Rivalta e Assemblea Teatro si uniscono per
un importante
concerto che sarà anche uno fra i gli eventi Nazionali per presentare una nuova ed importante campagna
sociale e civile voluta ed ideata dalla repubblica d’Argentina e dalle Abuelas de Plaza de Mayo.
Il governo argentino infatti ha deciso di sostenere la ricerca che le Nonne da anni conducono per ritrovare i “figli” strappati ai desaparecidos – a oggi sono 106! – comunicando in modo capillare il loro lavoro anche in Italia. Le Abuelas sostengono che molti di questi bambini sono stati trasferiti illegalmente all’estero, in particolare nei cosiddetti paesi “parenti” (Spagna e Italia) dalle loro famiglie adottive e pertanto intendono replicare i metodi di ricerca che in Argentina hanno dato tanti risultati e hanno permesso di individuare e localizzare tanti loro nipoti sottratti alle famiglie biologiche.Ritrovare anche solo “un figlio”, in Eusopa come in Argentina, è un risultato che ripaga l’impegno delle Abuelas e di un Paese che continua a fare i conti con il proprio passato. Per presentare questo nuovo ed importante cammino si uniscono una compagnia teatrale italiana di origine e sudamericana per “vocazione”, e uno dei più famosi gruppi musicali mondiali che torna in Italia per raccontare i sogni, la violenza, il carcere e l’esilio nel Sudamerica degli anni ’70 e la rinascita di quel continente dopo la fine delle dittature. Durante il concerto verrà realizzata dal muralista Eduardo Carrasco una grande pittura civile sul tema di Terra Madreche sarà donato al Comune di Rivalta che ospita la manifestazione nel Parco del Monastero.


martedì 11 settembre – ore 21.15 Parco Del Monastero – Rivalta Monastero.

ingresso intero € 11,00

ingresso per residenti € 9,00

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*