Ecco come farsi ascoltare dai figli - Notizie.it

Ecco come farsi ascoltare dai figli

Infanzia

Ecco come farsi ascoltare dai figli

Essere genitori è il “mestiere” più difficile che esiste. Non vi è una scuola o un corso da frequentare per diventare dei genitori perfetti, e d’altronde ognuno impartisce ai propri figli l’educazione che ritiene più giusta (naturalmente rischiando anche di sbagliare). Una mamma ed educatrice ha stilato una lista di nove consigli per educare correttamente i piccoli senza apparire ai loro occhi come insopportabili despoti. Ve li proponiamo sperando possano essere utili!

  • Sarei molto sorpreso se…” , ovvero “Sorprendimi”: questa semplice formula, adottata per fare portare a termine un compito ai figli, li rende più sicuri e soddisfatti di se stessi;
  • Facciamo una corsa”: utilizzare un cronometro può diventare per i piccoli un modo stimolante per portare a termine i compiti loro assegnati, come una specie di piacevole gara cui sottoporsi;
  • Provate ad invertire i ruoli: questa cosa, in genere, piace ai bambini, poiché non si sentono costretti a fare qualcosa contro la loro volontà.

    Il risultato è positivo, poiché svolgeranno i loro compiti con un sorriso e senza forzature;

  • Fammi vedere, voglio vedere se sai…”: bisogna stimolare i bambini facendo in modo che mostrino le loro abilità;
  • Sarai il mio aiutante?”: questa domanda stimola i bimbi a diventare più responsabili e collaborativi, magari accudendo i fratellini più piccoli;
  • Quanti ne riesci a prendere?”: è la strategia ideale quando si vuole che i bambini collaborino a riordinare la stanza raccogliendo gli oggetti disseminati sul pavimento. Ad esempio si può stimolare i bambini a contare quanti pupazzi ci sono nella stanza in modo da distrarli da un compito per loro noioso;
  • Facciamo finta che…”: con i bambini bisogna usare spesso l’immaginazione. Loro ne hanno da vendere, quindi è facile pensare ogni volta ad una situazione diversa che possa stimolare la loro fervida fantasia;
  • Oh andiamo, puoi gridare più forte di così!”: provate ad incitare i bambini a sfogare la loro rabbia e osservate la loro reazione.

    Di sicuro i capricci dureranno molto meno del previsto;

  • Ho dimenticato di…”: invogliate i bambini a ricordare le cose al posto vostro, li farà sentire più partecipi della vita domestica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche