Ecco l’etichetta che ti avvisa se il cibo è andato a male COMMENTA  

Ecco l’etichetta che ti avvisa se il cibo è andato a male COMMENTA  

Image of packaged meat with woman hand in the supermarket

E’ in arrivo l’etichetta “intelligente” in grado di avvisarci quando il cibo è avariato. La salubrità del cibo verrà segnalata attraverso il colore della smart tag, che passerà da incolore a blu scuro nel caso in cui si è verificato un aumento della temperatura durante il percorso di conservazione di alcuni alimenti in particolare come carne, formaggi, latticini.

Leggi anche: I sintomi dell’allergia alla fragola

Il progetto è stato messo a punto da alcuni ricercatori dell’Università di Milano- Bicocca insieme allo staff dell’Imperial College di Londra. L’etichetta resta quindi incolore grazie ad un pigmento organico ottenuto da una reazione chimica, se durante il tragitto di conservazione la temperatura degli alimenti resta stabile sui + 4° C.

Leggi anche: Felicità: le dimensioni contano, il segreto si “annida” in un’area del cervello

Altrimenti, se la temperatura aumenta e si assesta sui nove gradi per circa 30 minuti, il pigmento assumerà il colore di blu chiaro, per poi diventare blu scuro se il tempo in cui la temperatura è alta supera le tre ore.

Grazie a questa scoperta i consumatori potranno sempre risalire alla “storia” della temperatura degli alimenti nel viaggio che li ha condotti dal produttore al banco vendita.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

larry smith parkinson
Salute

Parkinson: malato prova la marijuana terapia. Un miracolo

La marijuana come terapia di alcune patologie. Emerge dai più rispettabili studi che il Thc,  il principio attivo delle foglie di cannabis,  rallenta o  arresta la progressione del Parkinson.   Un tipo di grave patologia che, lo ricordiamo, ancora non ha una cura efficace. La cannabis è una pianta davvero miracolosa creata da madre natura. Una serie di video mostra l'effetto straordinario della marijuana sul Parkinson. Un uomo uomo,  con il valido aiuto di un collega, prova la  marijuana medica per la prima volta. Con solo qualche goccia di olio di cannabis posizionata sotto la lingua, Larry che soffre di gravi Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*