Effetti collaterali del succo di barbabietola

Guide

Effetti collaterali del succo di barbabietola

Il succo di barbabietola è un’eccellente fonte di calcio, folato, potassio, manganese, ferro, vitamina C, fibre e antiossidanti. Altri studi hanno collegato il succo di barbabietola ad una riduzione della pressione sanguigna e alla prevenzione del cancro allo stomaco e al colon. Studi clinici hanno riportato nel giornale Hypertension l’importanza di bere almeno due tazze di succo di barbabietola al giorno, anche se il succo può avere effetti collaterali.

Urina rossa

In alcune persone, il succo di barbabietola può causare un’urinazione di colore rosso. Questo fenomeno non si presenta in tutte le persone perché alcuni digeriscono le barbabietole meglio di altri. I ricercatori stanno ancora lavorando per capire perché questo avvenga, ma potrebbe essere possibile che così come avviene più spesso per i latticini e il lattosio, alcune persone hanno gli enzimi per digerirle e altre no.

Paralisi vocale temporanea

In alcune persone, il succo di barbabietola potrebbe temporaneamente paralizzare le corde vocali restringendole.

Questa non è una reazione comune e può essere una forma di allergia. In ogni caso si sa poco su quale sia la causa esatta. Se si riscontrano dei problemi dopo aver bevuto succo di barbabietola, non bisogna preoccuparsi perché dovrebbe passare. Mescolare il succo di barbabietola ad altri succhi può aiutare a ridurre questi effetti.

Vertigini

Bere grandi quantità di succo di barbabietola può provocare vertigini. Le cause non sono completamente note, ma degli studi clinici hanno confermato che due o più tazze di succo al giorno possono ridurre la pressione sanguigna; la discesa risultante potrebbe essere la causa di vertigini in alcune persone.

Così come la paralisi vocale temporanea, questo effetto collaterale è passeggero.

Allergie

Così come con tutti i cibi, alcune persone sono allergiche alla barbabietola e al succo di barbabietola. Questo può provocare eruzioni cutanee, gonfiore e perfino shock anafilattico. I ricercatori della De Montfort University hanno scoperto che un gene presente nelle barbabietole da zucchero è collegato all’allergia al lattice.

Le persone allergiche al lattice potrebbero avere reazioni simili alle barbabietole da zucchero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*