Effetti collaterali della stimolazione VNS COMMENTA  

Effetti collaterali della stimolazione VNS COMMENTA  

La terapia della stimolazione del nervo vago (VNS) è una opzione di trattamento per gravi disturbi convulsivi. Si tratta di mettere un “pacemaker” che si collega al nervo vago di sinistra che aiuta a stabilizzare i segnali elettrici al cervello.



Effetti gastrointestinali
Effetti collaterali gastrointestinali si sono verificati come risultato della terapia VNS, compresi difficoltà di deglutizione e vomito.

Infezione
L’infezione può verificarsi come risultato della terapia VNS, compresa l’infezione della ferita risultante dalla installazione del dispositivo e anche l’infezione da guasto del dispositivo.


Interferenza
Molti oggetti possono potenzialmente interferire con il funzionamento VNS, compresi altoparlanti, tosatrici e magneti forti, compresi quelli utilizzati durante le scansioni MRI. Consultare il proprio medico prima di ottenere un test di risonanza magnetica.


Durata
Il tasso di interruzione della stimolazione VNS è molto basso. Meno del 3% ha interrotto la terapia a causa degli effetti collaterali dopo un anno. La prevalenza e la gravità degli effetti collaterali è significativamente diminuita nel corso del tempo.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*