Effetti collaterali dell’origano

L’origano è una pianta selvatica dal Mediterraneo. Si tratta di una pianta con grappoli di fiori e le foglie hanno il nome di olio essenziale di origano. E’ utilizzato negli alimenti e ha anche alcune qualità antimicrobiche e antiossidanti. L’origano è stato visto per avere anche qualità antispasmodiche.

Leggi anche: Come gonfiare una fitball ball a casa


Usi
L’origano è stato usato per trattare i parassiti nel corpo, infezioni batteriche, dolori di stomaco, problemi mestruali, infezioni del tratto urinario e sintomi di raffreddore e influenza.

Leggi anche: Una app vale più di una meditazione?


Effetti collaterali
Gli effetti collaterali sono respiro corto, costrizione toracica, problemi di lingua o della deglutizione, prurito e gonfiore del viso. È necessario chiamare il medico se uno qualsiasi di questi si verificano.


Dosaggio
Se è stato assunto su consiglio del medico, quindi seguire le istruzioni. Se lo si sta assumendo da soli, quindi seguire le istruzioni sulla bottiglia. Può essere assunto sotto forma di pillola o sotto forma di olio nel succo di frutta o latte.

L'articolo prosegue subito dopo


Avvertenze
Se si è incinta informare il medico prima di prendere l’origano. Inoltre, se siete allergici a erbe come timo, salvia e basilico non usarlo.

Interazioni
Le interazioni non sono ben documentate, ma combinare i farmaci a base di erbe medicinali da prescrizione può alterare gli effetti del farmaco prescritto.

Leggi anche

setto-nasale-deviato-operazione
Salute

Tempi ripresa operazioni naso setto deviato

Il naso può presentare il setto deviato e quindi necessitare di un intervento chirurgico. I tempi di ripresa e guarigione dipendono da diversi fattori. L’intervento per correggere la deviazione del setto nasale è a tutti gli effetti un’operazione chirurgica. Ciò vuol dire che richiede tempi di guarigione postoperatori che possono avere durata diversa, ma in genere mai meno di una quindicina di giorni. Per rimodellare un setto nasale deviato il chirurgo interviene non solo sulla parte mucosa e cartilaginea del naso, ma anche sulla porzione ossea. Quindi è del tutto normale che, successivamente all’intervento, il naso appare piuttosto gonfio e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*