Effetti dell’agave COMMENTA  

Effetti dell’agave COMMENTA  

L’agave è una pianta comunemente usata per estrarre il famoso nettare d’agave o sciroppo di agave. Questo può essere utilizzato in cucina come sostituto di zucchero o miele e può essere usato per dolcificare alimenti e bevande. L’agave però può avere effetti sia positivi che negativi sulla salute.

 

 

    Effetti sulla glicemia

L’agave ha un basso indice glicemico, proprietà che lo rende una buona scelta come sostituto dello zucchero. Gli alimenti con indice glicemico basso sono considerati migliori per la salute, perché non provocano cambiamenti drastici di zucchero nel sangue, cosa che può mettere a dura prova il corpo. Questo è ciò che rende l’agave una buona alternativa  per diabetici o persone con altri problemi di zucchero nel sangue. È inoltre possibile utilizzare meno di agave dello zucchero o miele, perché è leggermente più dolce, quindi in realtà si sta usando meno quantità per lo stesso sapore dolce.

Agave raffinato

Alcune marche possono fornire un nettare d’agave troppo elaborato, facendoti  perdere i benefici soprascritti. Un nettare d’agave che viene eccessivamente elaborato potrebbe contenere alte quantità di fruttosio da sciroppo di mais, che si ritiene abbia effetti negativi sulla salute e porti all’obesità e diabete se usato in eccesso. Prestate attenzione alle etichette e cercate l’agave grezzo o organico e che non abbia additivi, come ad esempio lo sciroppo di mais.

Aumento di peso

Qualsiasi tipo di nettare d’agave può causare aumento di peso o problemi di diabete se usato in eccesso. Anche se può essere una sana alternativa allo zucchero è comunque uno zucchero e deve essere usato con moderazione.

L’assunzione raccomandata  varia dai sei cucchiaini per le donne a circa nove per gli uomini, secondo l’American Heart Association. Quindi attenzione a quanto sciroppo si sta aggiungendo ogni giorno ad alimenti come il tè, i cereali o dessert.

L'articolo prosegue subito dopo

Si deve anche prestare attenzione ad altri zuccheri aggiunti nella vostra dieta, che si possono trovare nelle bibite, succhi di frutta e dolciumi vari, quando si cerca di determinare l’assunzione giornaliera di zuccheri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*