Effetto moto Gp, giù il marchio Honda - Notizie.it

Effetto moto Gp, giù il marchio Honda

Sport

Effetto moto Gp, giù il marchio Honda

L’odore di bruciato del fattaccio di Sepang e la triste conclusione del mondiale di moto Gp di quest’anno non stanno lasciando effetti solo sugli appassionati di sport, ma rischiano di avere ripercussioni anche sul piano finanziario.

E’ quanto emergerebbe da una recente rilevazione effettuata da Reputation Manager, una società di marketing che ha monitorato i contenuti dei commenti in rete nelle ultime settimane, arrivando alla conclusione che quasi il 90% dei contenuti relativi al marchio Honda è negativo. Nulla di irreparabile e, soprattutto, niente verità assoluto, perché, come ha spiegato il responsabile di Reputation Manager Andrea Barchiesi, “quanto avvenuto negli ultimi giorni rappresenta solo lo 0,6% dei contenuti totali presenti in rete riferibili a Honda, ma l’inversione del sentiment ci dimostra con chiarezza quanto un evento in poche ore possa incidere negativamente su una solida reputazione”. Marc Marquez che rischia quindi di affossare la Honda? Impossibile, secondo alcuni, ma è chiaro che il mondo del marketing non è governato da leggi esatte come quelle della fisica, bensì risente, e in modo decisivo, di comportamenti che derivano da impressioni e convincimenti del tutto soggettivi.

In altre parole e solo per fare un esempio, al momento, non è da escludere che un tifoso di Valentino Rossi, al momento, decida di non comprare una moto Honda in conseguenza dei fatti del mondiale di moto Gp. Eccessivo, non c’è dubbio, eppure altrettanto umano e credibile.

Il momento è molto delicato, anche perché le polemiche non accennano a placarsi. La Honda ha deciso, per il momento, di non rendere pubblici i dati sulla telemetria della moto di Marquez a Valencia, scatenando l’ironia di Valentino Rossi: “sono curioso di vedere la telemetria della Honda… ah, no? Non la mostrano? Mi piacerebbe sapere come fanno a dimostrare con la telemetria che io gli ho dato un calcio. Poverini, loro volevano mostrarli, però per il bene del motociclismo non hanno potuto, vero?”. Veleno su veleno, insomma. Del resto, il momento, per il pilota italiano, è uno dei più difficili della sua carriera. “Domenica, dopo la gara, c’era ancora l’adrenalina” ha raccontato Rossi, “ma lunedì è stata dura e anche ieri…

Oggi già un po’ meglio. Ci vorranno mesi non dico per dimenticare questa situazione, perché dimenticarla non sarà mai possibile, ma almeno per assimilarla”. Marquez, per parte sua, sta provando a ricucire, visto che, di Valentino Rossi, ha dichiarato che gli piacerebbe “dire che siamo amici”. “Spero di potergli stringere la mano” ha aggiunto lo spagnolo “quando le polemiche si calmeranno”. Sì, quando si calmeranno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche