Egitto, la moglie di Mubarak rivela: “Gli Stati Uniti ci offrirono asilo”

Esteri

Egitto, la moglie di Mubarak rivela: “Gli Stati Uniti ci offrirono asilo”

La moglie dell'ex presidente egiziano Hosni Mubarak, Suzanne

Secondo quanto si apprende da un’anticipazione sulla biografia di Suzanne Mubarak, moglie del ex presidente egiziano Hosni, pubblicata dal sito arabo “Rosaonline” gli Stati Uniti avrebbero offerto asilo politico a tutta la famiglia Mubarak attraverso garanzie scritte consegnate a mano da un inviato speciale giunto al Cairo il primo febbraio 2011. Gli USA però non sarebbero stati i soli ad offrire asilo al presidente decaduto: ad essi si sarebbero aggiunti anche Arabia Saudita, Kuwait, Emirati Arabi e Bahrein.

La signora Mubarak racconta che suo marito Hosni era ossessionato dal pensiero di essere assassinato il giorno stesso delle sue dimissioni, tanto da chiedere alla sua guardia presidenziale di non lasciarlo solo neanche un attimo, accompagnandolo anche all’interno delle toilette.

La moglie di Mubarak avrebbe anche rivelato di aver tentato il suicidio ingerendo un grande quantitativo di sonniferi e di essere stata salvata in extremis dai medici.


La moglie dell'ex presidente egiziano Hosni Mubarak, Suzanne

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...