Elettricisti a Lodi: selezione pubblica per tecnici specializzati COMMENTA  

Elettricisti a Lodi: selezione pubblica per tecnici specializzati COMMENTA  

Elettricisti a Lodi: selezione pubblica per tecnici specializzati
Elettricisti a Lodi: selezione pubblica per tecnici specializzati

Elettricisti a Lodi cercasi: la ASST ha indetto una selezione pubblica per l’assunzione di tecnici specializzati di categoria B.

Elettricisti a Lodi per il concorso pubblico indetto dall’ASST. L’Azienda Sanitaria Territoriale di Lodi ha infatti indetto una selezione pubblica per l’assunzione di un Operatore tecnico specializzato. Un elettricista di categoria B da assumere in seguito al superamento delle prove di concorso.


Il bando, con scadenza alle ore 12 del 10 ottobre 2016, può essere visionato integralmente sul sito ufficiale ASST di Lodi. Alla sezione Concorsi infatti i candidati potranno visualizzare il modulo di domanda da inviare all’Ufficio Protocollo dell’Azienda. Le consegne potranno essere fatte a mano o mezzo raccomandata a/r. Per chi volesse, è possibile inviare anche una mail PEC all’indirizzo protocollo@pec.asst-lodi.it.


L’assunzione dell’operatore tecnico specializzato elettricista, avverrà a seguito della valutazione dei titoli e delle prove d’esame previste dal bando. Le prove, che saranno una pratica e una orale, verteranno su differenti discipline. Infatti la prova pratica dovrà dimostrare le tecniche principali da utilizzare durante l’attività. Queste dovranno essere descritte anche in modalità scritta. Alla prova orale verranno analizzati i compiti e le caratteristiche della mansione.


Per poter partecipare alle selezioni per l’assunzione di un elettricista qualifica presso la ASST di Lodi, è necessario avere determinati requisiti. Per quanto riguarda i requisiti generali, la selezione pubblica prevede la maggiore età e la cittadinanza italiana per tutti i candidati. Essi dovranno essere idonei fisicamente per poter svolgere l’attività prevista dal lavoro. Le risorse non potranno essere stati destituiti da altre cariche presso Enti pubblici o aver riportato condanne.

L'articolo prosegue subito dopo


Relativamente ai requisiti professionali, il bando di concorso indetto dalla ASST prevede che i candidati abbiano un diploma di scuola media di secondo grado. Inoltre, è necessario dimostrare di aver già lavorato, almeno per cinque anni, presso altri Enti o imprese private. I candidati, infine, dovranno essere in possesso della Qualifica rilasciata da un Istituto professionale con specializzazione adeguata alla mansione che si andrà a svolgere.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*