Elezioni Sicilia: Il M5S conquista Gela e Augusta COMMENTA  

Elezioni Sicilia: Il M5S conquista Gela e Augusta COMMENTA  

cettina

Grande affermazione del Movimento 5 Stelle nella tornata dei ballottaggi per le elezioni dei sindaci di vari comuni del territorio sicliano. Il movimento fondato dal comico Beppe Grillo si è imposto in comuni importanti della Sicilia come Gela e Augusta, due città che hanno in comune importanti poli industriali e portuali.

Leggi anche: Assalto al caveau con la ruspa: bottino milionario a Catanzaro


A Gela, il comune di origine di Rosario Crocetta presidente della Regione Siciliana, si è imposto l’ingegner Domenico Messinese, pentastellato, con il 65% delle preferenze, prevalendo nettamente sul candidato del centro sinistra Angelo Fasulo.

Ad Augusta si è imposta l’altra candidata forte del Movimento 5 stelle, l’avvocato Cettina Di Pietro che si è imposta con percentuali “bulgare” sul candidato di area centro destra, Niky Paci. La neo sindaco di Augusta ha prevalso con il 75% dei consensi, un dato notevole che riflette in modo inequivocabile il desiderio di cambiamento di una città, le cui istituzioni da tempo erano commissariate per infiltrazioni mafiose in seno al Consiglio comunale.

Leggi anche: One finger challenge: selfie nudi ma coperti da un dito


Nel comune di Enna successo per Maurizio Dipietro, sostenuto da liste civiche di centrodestra, con il 51,89 per cento delle preferenze, mentre viene clamorosamente sconfitto Vladimiro Crisafulli, ex senatore e uomo simbolo del centrosinistra siciliano, che ha riportato il 48,11 per cento dei consensi. Un divario di soli 360 voti.


Alberto Di Girolamo del Pd, invece è il nuovo sindaco di Marsala con circa il 63% dei consensi nettamente favorito alla vigilia, che si è imposto su Massimo Grillo candidato di centro moderato.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

stefano-cucchi
Cronaca

Ilaria Cucchi pubblica la foto di Natale di Stefano, ‘avrai giustizia’

Ha postato una foto natalizia. Ma non è certo uno scatto che porta a sorridere, quello pubblicato poco fa su Facebook da Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, morto il 22 ottobre 2009 durante la custodia cautelare. Da quel giorno Ilaria e la famiglia sono coinvolti in uno dei casi di cronaca giudiziaria più complessi ed intricati degli ultimi anni poichè coinvolge anche agenti di polizia penitenziaria, oltre ad alcuni carabinieri e medici del carcere di Regina Coeli. La foto mostra un sorridente Stefano con indosso un cappello da Babbo Natale, appoggiato al tavolo di fronte all'albero di Natale; nel messaggio Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. Elezioni Sicilia: Il M5S conquista Gela e Augusta | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*