Chi è Elisa direttore artistico Amici 2015

News

Chi è Elisa direttore artistico Amici 2015

Da diciotto anni, Elisa si distingue per la voce delicata e i modi discreti
Elisa Toffoli nasce il 19 dicembre 1977 a Trieste. Fin da bambina, sviluppa forti interessi artistici e a undici anni si cimenta coi primi testi e le prime melodie. Quando Elisa ha sedici anni, Caterina Caselli, colpita dalla forza della sua voce, le permette di andare negli Stati Uniti per migliorare l’inglese, lingua con la quale Elisa si sente in confidenza e con la quale debutta.
Nel 1997 esce l’album “Pipes and Flowers”, prodotto da Corrado Rustici, accolto in modo caloroso dal pubblico. Elisa vince il “Premio Tenco” come migliore opera prima e apre i concerti di Eros Ramazzotti con la sua voce originale. L’inglese è una membrana che protegge la timida Elisa, ma è anche la sua lingua d’elezione: infatti, in inglese hanno scritto i suoi beniamini, Jim Morrison e Kipling.
Nel 2000 il secondo album “Asile’s World”: Elisa gioca con il suo nome con “Asile”.

Il tono dell’album è intimo e introspettivo, grazie anche alle sonorità elettroniche del pianoforte, che Elisa suona oltre ad altri strumenti.
“Luce (Tramonti A Nord Est)” nel 2001 coincide con il grande momento magico: originalmente “Come Speak To Me”, adattata con la madre e Zucchero. Elisa vince la 51esima edizione del Festival di Sanremo, accompagnata dal quartetto d’archi dei Solis String Quartet. Arrivano anche altri importanti riconoscimenti: oltre al Premio della Critica a Sanremo, agli Italian Music Awards e l’MTV Europe Music Award. Il terzo album, “Then Comes The Sun”, esce nel 2001 prodotto da Corrado Rustici: un album che avrà diffusione in più di venti nazioni. Elisa canta nell’opera musicale Ellis Island, anche con un brano in curdo. Nel 2003, realizza la cover di “Almeno Tu Nell’Universo” per il regista Gabriele Muccino. Il quarto album “Lotus”, di cui Elisa è anche produttrice, esce nel novembre. Il quinto, “Peal Days”, si avvale del sodalizio con Glen Ballard, già al fianco di Alanis Morissette, e delle collaborazioni con affermati musicisti.
Nel giugno 2007 Elisa esordisce nella scena musicale americana con Dancing, che entra subito nella top 20 dei singoli più venduti.

In febbraio debutta nel musical “Hair” con la regia di Giampiero Solari. A settembre Elisa si dedica allo spettacolo “Mechanical Dream” che vincerà il titolo di miglior tour del 2008. Il 21 aprile 2009 Elisa insieme ad altri 55 altri artisti italiani registra “Domani” per le vittime del terremoto in Abruzzo del 6 aprile. Il 21 giugno è madrina di “Amiche Per L’Abruzzo”, a favore della stessa causa. Il sesto album, “Heart”, da lei prodotto col chitarrista e compagno Andrea Rigonat, esce in novembre e contiene il duetto con Antony Hegarty e quello con Giuliano Sangiorgi Ti Vorrei Sollevare. L’album “Ivy” esce il novembre successivo, corredato dal docu-film del regista islandese Denni Karlsson. Nel novembre 2011 esce Love Is Requited, refrain nel film Un Giorno Questo Dolore Ti Sarà Utile, di Roberto Faenza. Brano insignito del premio “Miglior Canzone Originale” dell’anno.
Nel maggio 2012 Elisa partecipa alla trasmissione di Fabio Fazio e Roberto Saviano Quello Che (Non) Ho in qualità di ospite fisso.

A settembre Elisa è protagonista del “Luciano’s Friends: The Talent Goes On” e del concerto benefico “Italia Loves Emilia”. Elisa collabora con Ennio Morricone per il testo di “Ancora Qui”, scelto da Quentin Tarantino per Django Unchained.
Il 15 ottobre 2013 esce l’album di inediti “L’Anima Vola”, per la prima volta i brani sono tutti in italiano, progetto trainato dall’omonimo singolo. Il secondo singolo è “Ecco Che” arrangiamento di Elisa con parole di Giuliano Sangiorgi: brano che viene scelto come colonna sonora nel film di Giovanni Veronesi “L’Ultima Ruota Del Carro”.

1 Trackback & Pingback

  1. Chi è Elisa direttore artistico Amici 2015 | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche