Emendamento reato clandestinità: Grillo e Casaleggio contro senatori del M5S

News

Emendamento reato clandestinità: Grillo e Casaleggio contro senatori del M5S

L’emendamento presentato ieri dai senatori del M5S e approvato, per l’abolizione del reato di clandestinità, non è piaciuto a Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio che, con un messaggio sul blog, hanno parlato di decisione presa autonomamente: “La loro posizione in Commissione è del tutto personale, non faceva parte del programma.

Non siamo d’accordo sia nel metodo e nel merito – hanno scritto Grillo e Casaleggio, secondo i quali – nessun portavoce può arrogarsi una decisione così importante senza consultarsi” anche perché “se durante le elezioni politiche avessimo proposto l’abolizione del reato di clandestinità l’M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico”. Secondo i leader del Movimento 5 Stelle “questo emendamento è un invito agli emigranti dell’Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l’Italia”.

1 Commento su Emendamento reato clandestinità: Grillo e Casaleggio contro senatori del M5S

1 Trackback & Pingback

  1. Clandestinità – Travaglio risponde a Grillo | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...