Emergenza immigrazione, appuntamento tra ministri degli esteri

Emergenza immigrazione, appuntamento tra Ministri degli esteri

News

Emergenza immigrazione, appuntamento tra Ministri degli esteri

Mare Nostrum vs Triton. È fissato per oggi l’appuntamento tra i ministri degli esteri europei per discutere l’emergenza immigrazione. Si incontreranno nel pomeriggio a Bruxelles in riunione straordinaria.

Tema caldo, proposto già da alcuni rappresentanti l’Italia, sarà il raddoppiamento dei mezzi per distruggere i barconi salpanti dalla Libia prima che essi partano. Come misura di soluzione viene perciò suggerito un atto violento, un gesto che il paese libico potrebbe anche vivere come un attacco, un’offensiva.

Senza contare poi che il fenomeno migratorio non si fermerà per questo. I viaggi che queste persone compiono sono già talmente disperati che, per sfuggire dalla guerra dei loro paesi, non esiteranno a trovare altre soluzioni, magari ancora più pericolose.

Già il piano Triton, si è rivelato fallimentare, registrando un tasso di morti in mare di nove volte più alto rispetto a Mare Nostrum. Dall’inizio del 2015 le vittime sono più di 1750.

Ma qual è la differenza sostanziale tra i due piani, oltre ai costi, non irrilevanti, delle missioni? Mare Nostrum ricopriva un’area fino alle coste libiche per soccorrere i migranti, cosa che Triton non fa, pattugliando solo il Canale di Sicilia e la zona davanti alle coste calabresi.

Ciò significa che in caso di naufragio in mare aperto, l’Unione Europea non è tenuta a salvare i migranti, spostando così lo scopo della missione da soccorso e salvataggio a controllo e difesa della frontiera. Missione fortemente criticata da Medici senza frontiere, dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, da Amnesty International, Caritas e Save The Children.

La domanda che allora viene di nuovo spontanea è: “che cosa fare?”

E la risposta è non rifiutare, ma integrare.

Intanto sbarcano oggi in Sicilia 220 persone soccorse dalla guardia costiera, oltre ai 540 somali ed eritrei arrivati questa notte a Salerno, recuperati da due imbarcazioni in avaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche