Emergenza omofobia, al più presto una legge COMMENTA  

Emergenza omofobia, al più presto una legge COMMENTA  

Il suicidio del ragazzo romano quattordicenne che dichiara di essere gay e per questo discriminato ha riaperto la discussione sulla dilagante omofobia diffusa nel nostro Paese. Le associazioni gay insorgono, chiedono che le istituzioni intervengano a favore degli omosessuali con una normativa ad hoc in linea con gli altri Paesi europei. Franco Grillini, presidente di Gaynet Italia dichiara: “L’omofobia in Italia è un’emergenza, un’urgenza che non può essere negata, è importante che diventi senso comune il fatto che la discriminazione può uccidere”. Fabrizio Marrazzo, portavoce Gay Center si rivolge al Governo: “La politica smetta di giocare sulla pelle dei gay, ed il Presidente Letta approvi d’urgenza un decreto serio contro l’omofobia, come ha fatto per il femminicidio”.


Dalla Camera arrivano segnali confortanti, la Presidente Laura Boldrini dichiara infatti: “Ho fiducia che la Camera saprà trovare alla ripresa il modo per dare risposta alle attese, e varare con la più larga maggioranza una legge che ci allinei agli altri Paesi dell’Unione Europea”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*