Emilia Romagna, nuove tariffe per le prestazioni specialistiche

Bologna

Emilia Romagna, nuove tariffe per le prestazioni specialistiche

Bologna -In arrivo nuovi rincari per la sanità in Emilia Romagna. Parte infatti l’adeguamento del ‘Nomenclatore tariffario per la specialistica ambulatoriale’. Questo significa, come riportato da Il Resto del Carlino, che radiografie, ecografie, interventi di piccola chirurgia ed esami del sangue costeranno di più. Si salvano dalla stangata coloro che sono esenti per reddito, patologia o età. Queste le categorie di persone che continueranno a non pagare nulla. Antonio Brambilla, responsabile del servizio assistenza distrettuale della Regione, spiega la necessità della manovra motivandola con il fatto che alcune prestazioni non erano mai state toccate, mentre le tariffe di altre erano ferme da circa 15 anni. A livello pratico la misura interesserà solo le prestazioni che hanno una tariffa totale non superiore a 36,15 euro, le cosiddette prestazioni a basso costo. Gli aumenti variano da + 20% per una radiografia a costole, sterno e clavicola (da 24,25 a 29,10 euro) fino al 50% su alcune voci che compongono gli esami del sangue di routine.

Per misurare la quantità di trigliceridi si spenderanno 2 euro in più rispetto agli 1,30 di prima e per il test relativo all’helycobacter il 4% in più (fonte Il Resto del Carlino).

Di Alessandra V. Massagrande

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche