EMILIO FEDE: DELL’UTRI SA TUTTO E MANGIA SU BERLUSCONI COMMENTA  

EMILIO FEDE: DELL’UTRI SA TUTTO E MANGIA SU BERLUSCONI COMMENTA  

 

 

EMILIO FEDE“Guarda a Berlusconi cosa gli sta mangiando. Perché lui è l’unico che sa… Ti rendi conto che ci sono 70 conti esteri, tutti che fanno riferimento a Dell’Utri?”. Sono state depositate al processo stato mafia, le conversazioni tra l’ex direttore del tg4 Emilio Fede e il suo allora personal trainer, Gaetano Ferri. Dopo avere “ripulito” il sonoro dai rumori di sottofondo, a maggio la Procura lombarda l’ha mandata ai pm di Palermo. Ora l’intercettazione è stata depositata agli atti del processo.

E’ stato proprio l’ex personal trainer a registrare all’insaputa Fede. “A Samorì che voleva passare con Berlusconi io gli avevo dato una mano…”,  Fede nella registrazione fa riferimento all’imprenditore che si è candidato con un suo movimento alle Politiche del 2013,  “poi è intervenuto Dell’Utri, e gli faccio rivolgiti a Dell’Utri, ma stai attento perché  è un magna magna.

Mi ha detto Samorì : ‘cazzo se non avevi ragione…gli ho chiesto ‘mettimi in lista’ e sai cosa mi ha chiesto: 10 milioni di euro,…non è un farabutto…peggio”. Importanti alle le frasi riportate sempre dallo stesso Fede relative ai rapporti tra uomini di Stato e mafiosi: “C’è stato un momento in cui c’era timore … – racconta Fede – Che loro hanno messo Mangano (il boss morto in carcere noto come lo stalliere di Arcore) attraverso Marcello (Dell’Utri, )”. “La vera storia della vicenda Berlusconi – prosegue – …mafia, mafia …soldi, mafia, soldi…Berlusconi”.  “Sì, sì – aggiunge Fede – Dell’Utri era praticamente quello che investiva…

Chi può parlare? Solo Dell’Utri”. “Mangano era in carcere. Mi ricordo che Berlusconi arrivando – dice Fede riportando una sorta di dialogo tra Berlusconi e Dell’Utri – ..’hai fatto?’…’sì sì..gli ho inviato un messaggio..gli ho detto a Mangano: sempre pronto per prendere un caffè”. “Era un messaggio per rassicurare lui su certe cose che non so..- spiega a Ferri – E devo dire che questo Mangano è stato un eroe.

L'articolo prosegue subito dopo

E’ morto per non parlare”. L’ex direttettore del Tg4 si difende ed attacca il suo personal trainer Ferri:”E’ tutto falso, l’ho già detto ai magistrati e ho denunciato quel truffatore per calunnia e minacce gravi…..lui ha manipolato le mie dichiarazioni”

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*