En?gma ai microfoni di Notizie.it: "Indaco è stato una bellissima esperienza"

En?gma ai microfoni di Notizie.it: “Indaco è stato una bellissima esperienza”

Musica

En?gma ai microfoni di Notizie.it: “Indaco è stato una bellissima esperienza”

en?gma

En?gma ai microfoni di Notizie.it racconta la sua esperienza da solista, dall'addio alla Machete al suo nuovo album: "Indaco".

Il vero En?gma a cui tutti cercano di dare una risposta è il perchè uno come Marcello abbia lasciato la Machete crew, soprattutto dopo averla fondata insieme a Salmo, El Raton e Slait. Ora la sua carriera da solista ci racconta della realtà vista attraverso gli occhi dei bambini “indaco”. Una visione, la sua, che ritroviamo interamente catapultata nell’omonimo album “Indaco” tanto sperimentale quanto sorprendente.

L’intervista ad En?gma

Partiamo dalla copertina: è come se il fumettista dei Gorillaz ti avesse fatto una caricatura ispirandosi alla copertina dell’album “Ready to die” di Notorious B.I.G.
“Ma in realtà si, se vogliamo può essere accostato all’immaginario dei Gorillaz. Sono un divoratore di fumetti e grazie a Mod Mark, che ha anche sviluppato le animazioni per i video, Indaco è diventata una bella esperienza anche dal punto di vista videografico”.

Un album, 12 tracce, fuori dalla Machete. E’ stata un’incomprensione artistica o c’è dell’altro?
“Assolutamente non una scelta artistica, da quel punto di vista stavo benissimo, ero uno dei capi e non avevo bisogno che qualcuno mi dicesse cosa fare.

Io mi ritengo un’idealista, il lato umano emozionale di determinate cose non è sul mercato…potevo vendere qualche copia in più, con un certo tipo di spinta? Non è stato quello l’ago della bilancia. Ho preferito fare un album da solo, ho fatto un disco per come lo volevo e non è stata una scelta artistica. In maniera schietta ti dico che ci sono state delle incomprensioni tra me Salmo, El Raton e Slait. Sento ancora artisti della Machete, è stata parte della mia vita ma quando non c’è il lato umano non può coesistere quello artistico. Ci siamo allontanati ma senza alcun tipo di polverone…”

Te lo chiedo ridendo, ci dobbiamo aspettare qualche dissing?
“No no assolutamente…e anche se me li dovessero fare in futuro, io non risponderei mai”.

In Indaco ci sono tante novità: dal feat. con Gemitaiz a Imagination che non è la solita “trappata”, vero?
“Si, ho collaborato con Gemitaiz a distanza, gli ho girato il brano con la mia strofa su e lui ci ha messo del suo: abbiamo interpretato il brano a nostro modo entrambi e sono davvero contento che a Gemitaiz sia piaciuto collaborare con me..a detta sua, quando ha ricondiviso il video del singolo (uscito prima dell’album) ha scritto che collaborare con me significa sempre sperimentare su qualcosa di nuovo, mi ha fatto molto piacere…

Imagination è decisamente la cosa più che io abbia mai fatto, ovviamente con una mia interpretazione. Se vogliamo nell’album il primo colpo d’occhio alla trap c’è in “Eco”, ovviamente è un genere che sta andando tanto, non farò un disco trap ma mi piace sperimentare: rapperei su qualsiasi cosa…già l’ho fatto e continuerò a farlo…potrei rappare pure su una colonna sonora…o sul jazz. Potrebbe esserci qualche traccia trap in un nuovo progetto, perchè no? tutto può essere.

Le date del tour En?gma

9/6 Pegorock, Pegognaga (Mn)

10/6 Ptec Fest, Turbigo (Mi)

7/7 Arca Rock, Osio Sopra (Bg)

17/8 Summercrock, San Martino di Lupari (Pd)

26/8 Festa di Radio Onda D’Urto (BS)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche