Ennesimo Raid vandalico nelle scuole palermitane COMMENTA  

Ennesimo Raid vandalico nelle scuole palermitane COMMENTA  

Nei mesi passati sono stati numerosi i danneggiamenti e i furti operati ai danni delle scuole palermitane. Questa volta è toccato allo “Antonio Ugo”, l’istituto comprensivo di via Ettore Arculeo: stamattina il personale scolastico e la preside si sono trovati davanti ai locali messi a soqquadro, qualcuno approfittando del buio e della mancanza di telecamere si è introdotto nell’edificio durante la notte.


La vicepreside Loredana Iapichino in merito all’assenza di videosorveglianza ha dichiarato che “qui abbiamo ben altre esigenze, altro che telecamere. Abbiamo appena risolto il problema dei riscaldamenti: è stato un inverno freddo per i nostri alunni, ma grazie alle proteste dei genitori siamo riusciti ad ottenere un servizio efficiente. E poi, abbiamo ancora a che fare con le bizze dell’impianto elettrico. Quindi la priorità va a quello. Un sistema di videosorveglienza ci vorrebbe ma non possiamo permettercelo».


Prosegue cercando di spiegare che “è il territorio che è l’espressione di un disagio e della necessità di una cultura volta alla legalità. L’obiettivo stavolta, erano i pochi spiccioli che i ragazzi conservano negli armadietti delle proprie classi, pochi soldi che utilizzano come fondocassa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*