Entro oggi disattivazione di UberPop

Milano

Entro oggi disattivazione di UberPop

La multinazionale americana Uber aveva attivato lo scorso maggio, anche in Italia, l’app “UberPop”, un’applicazione per cellulari che legittimava la possibilità per qualsiasi persona possedente un’auto di effettuare trasporti privati.

Il servizio è simile a quello del car pooling: registrandosi come autista, qualsiasi cittadino può offrire passaggi in auto, dividendo col passeggero benzina e pedaggi.

Va distinto però dalle forme di car sharing e ride sharing poiché, in quest’ultime, il conducente condivide un percorso, da lui precedentemente programmato, con altre persone e non effettua corse apposite come fosse un taxi.

E’ proprio questo infatti che ha fatto scatenare, non inaspettatamente, le proteste dei tassisti. Le organizzazioni di categoria, durante il mese di maggio, hanno iniziato a protestare e manifestare contro la compagnia americana, richiedendo ricorso per concorrenza sleale nei confronti dei taxi.

La Uber, in risposta all’ordinanza, presentò un’istanza di sospensione del blocco della app che però è stata oggi respinta dal tribunale di Milano.

La società dovrà perciò disattivare il servizio entro oggi, pena una multa di 20.000 euro al giorno più l’aggravante di aver esercitato volontariamente il servizio non curandosi dell’ordine del giudice.

1 Commento su Entro oggi disattivazione di UberPop

  1. E’ la legislazione che si deve adeguare al mondo, non il contrario. Aspettiamo l'udienza di Luglio!
    Nel frattempo, le altre varie versioni di UBER ( UberBlack e UberVan ) continueranno a circolare regolarmente a Milano e Roma; chi volesse provare il servizio può farlo con
    20€ DI CREDITO UBER GRATIS!!
    iscrivendosi da qua http://bit.ly/Uber20s o inserendo all’iscrizione il codice AZ84P12.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche