Entro quanto tempo prendere la pillola del giorno dopo COMMENTA  

Entro quanto tempo prendere la pillola del giorno dopo COMMENTA  

Entro quanto tempo prendere la pillola del giorno dopo
Entro quanto tempo prendere la pillola del giorno dopo

La pillola del giorno dopo: che cosa è e come funziona, modalità e tempi da rispettare per fare in modo che abbia l’effetto desiderato.

La pillola del giorno dopo, un piccolo salvagente di emergenza da utilizzare in caso di “incidenti” durante i rapporti sessuali. Ma cosa è di preciso? Come funziona? Ma soprattutto, entro quanto prenderla?

La pillola del giorno dopo (detta anche “contraccezione di emergenza”) è un metodo di emergenza che ha come scopo quello di prevenire la gravidanza dopo un rapporto sessuale non protetto o se il metodo contraccettivo adottato non ha funzionato. La pillola agisce bloccando il rilascio dell’ovulo dalle ovaie. Attualmente la si può reperire in farmacia senza prescrizione medica.


Questo metodo anticoncezionale deve essere utilizzato il più presto possibile, meglio entro 12 ore e non oltre le 72 ore, dopo il rapporto sessuale. Ma bisogna ricordare, comunque, che non è efficace se si è già in stato di gravidanza poiché non può impedire l’impianto nell’utero dell’ovulo fecondato. Inoltre, se si hanno ulteriori rapporti sessuali non protetti dopo l’assunzione della pillola, il farmaco non potrà impedire la gravidanza.


Naturalmente, ci sono degli effetti collaterali (dolore addominale, dolorabilità mammaria, mestruazioni dolorose, vomito…), quindi, meglio leggere tutte le informazioni del bugiardino, anche per una corretta assunzione del farmaco.


Una cosa importante da ricordare: la pillola del giorno dopo NON È UN METODO CONTRACCETTIVO REGOLARE MA DI EMERGENZA! Quindi, prendete sempre le opportune precauzioni e rivolgetevi al vostro ginecologo per trovare il metodo contraccettivo più adatto a voi.

L'articolo prosegue subito dopo


 

 

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*