Eredità spirituale per Don Verzè

Milano

Eredità spirituale per Don Verzè

Un’eredità spirituale per l’attività della Fondazione San Raffaele, ma nessun bene materiale. Questo, secondo quanto riporta l’Ansa, il contenuto del testamento lasciato ai Sigilli da Don Luigi Verzè, morto il 31 gennaio.

Il documento era finito tra le carte sequestrate nel corso dell’inchiesta per bancarotta, che lo vedeva indagato, e pochi giorni prima della sua scomparsa era stato restituito al prete manager.

Le ultime volontà di Don Verzè farebbero riferimento ad un’eredità esclusivamente spirituale senza alcun lascito di beni materiali. Un’eredità lasciata ai Sigilli, in particolare a Gianna Zoppei, direttore sanitario che gli è sempre stata vicino e anche suo medico personale, affinchè si prosegua l’attività lungo la strada da lui ‘tracciata’ sulla base del motto evangelico da lui sempre ricordato “Andate, insegnate e guarite”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...