Esame di maturità incompleto, studente bocciato sarà risarcito

Cronaca

Esame di maturità incompleto, studente bocciato sarà risarcito


Esame di maturità incompleto, studente bocciato sarà risarcito
Il ragazzo non era stato interrogato su tutte le materie dell’ultimo anno. Il Tar della Toscana: il Miur dia 5mila euro

Firenze – Il ministero dell’Istruzione è stato condannato dal Tar ad un risarcimento di 5 mila euro nei confronti di uno studente che era stato bocciato all’esame di maturità, nel 2004.

Il ragazzo frequentava il liceo artistico Leon Battista Alberti di Firenze. Secondo i suoi avvocati, si tratterebbe del primo caso di risarcimento per una bocciatura in Italia.

Secondo i giudici del tribunale amministrativo, lo studente, all’orale, non fu interrogato su tutte le materie dell’ultimo anno, come invece prevede l’ordinanza ministeriale 35 dell’8 aprile 2003.

La sentenza, per la quale l’esame non fu quindi sufficientemente approfondito, è del 2006. Il ministero non si è mai opposto e ora è arrivata la quantificazione del risarcimento: 5mila euro, che tengono conto anche dell’iscrizione, l’anno successivo alla bocciatura, ad un istituto privato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche