Escursione nel sito archeologico di Cuma COMMENTA  

Escursione nel sito archeologico di Cuma COMMENTA  

Cuma_7

 

Dell’antica Cuma sono attualmente visitabili l’acropoli con i Templi di Apollo e di Giove, il primo impianto dei quali risale all’età greca, e il cosiddetto “Antro della Sibilla”, riferito dalla tradizione al culto oracolare di Apollo ma sorto quasi certamente per scopi difensivi. L’altra galleria, nota come Crypta Romana o “grotta di Cocceio“, è accessibile dal piazzale situato di fronte all’Antro della Sibilla e dal quale si imbocca la via Sacra, che conduce all’acropoli.

Leggi anche: Parte Movi&Co Design after Design Special Edition in collaborazione con Triennale di Milano

Visibili da quest’ultima sono anche i resti della “città bassa”, con i Templi italici del Foro ed i grandiosi ruderi di un edificio termale detto “Masseria del Gigante”, l’anfiteatro di recente riportato alla luce, nonché l’”Arco Felice”, impiantato sul valico che fu aperto nel monte Grillo, confine orientale della città antica, per il passaggio della antica via Domitiana.

Leggi anche: Baciato dal sole. Esordio non da record per la nuova fiction di Rai Uno


 

 

PARCO ARCHEOLOGICO DI CUMA
Via Monte di cuma, 3-Loc. Cuma
081/8040430;081/8543060
Inserito nel Circuito ArteCard Campi Flegrei
Orario: Visitabile tutti i giorni: 9.00-un’ora prima del tramonto
Chiuso 1°Gennaio, 1°Maggio e 25 dicembre
Costo biglietto: Intero:4,00;ridotto dai 18 ai 25 anni: 2,00;gratuito sino a 18 e oltre 65 anni (solo cittadini italiani e U.E.) Biglietto integrato cumulativo Circuito ArteCard

Leggi anche

babbo-natale
Cultura

Babbo Natale esiste o no

Ci sono ancora bambini che credono a Babbo Natale e attendono con ansia di ricevere i suoi doni a Natale. Ma quanto c'è di reale in questo personaggio? La maggior parte dei genitori si sente rivolgere la fatidica domanda “Babbo Natale esiste o no?” dai propri figli appena riescono a percepire la realtà distinguendola dalla fantasia. Per alcuni questo momento arriva presto (fra i 3 e i 9 anni), per altri si prolunga un po’. Una cosa è certa: nell’immaginario collettivo dei più piccoli il personaggio di Babbo Natale ha persino soppiantato Gesù Bambino. Per i bimbi in tenera età Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*