Esercizi ginnastica posturale per scoliosi

Guide

Esercizi ginnastica posturale per scoliosi

Esercizi ginnastica posturale per scogliosi
Esercizi ginnastica posturale per scogliosi

È bene sottolineare che la scoliosi è una specifica forma di dismorfismo. Essa implica inevitabilmente una complessa curvatura laterale. E anche di rotazione della colonna vertebrale. Il gibbo (che è generalmente costale) è determinato dalla rotazione apposita delle vertebre. Bisogna ricordare che questa deformità è prevalente a livello costale. Vi possono essere degli “atteggiamenti scoliotici” in casi eccezionali in cui non risultano esserci delle rotazioni. Emergono altre caratteristiche della colonna vertebrale scoliotica: essa contiene muscoli atrofici da un lato e muscoli ipertrofici dall’altro.
Se uno soffre di scoliosi può essere molto utile fare tutta una serie di esercizi ginnici. Lo scopo principale di tale attività sportiva è quello di riuscire nell’intento di prevenire e correggere questa specifica patologia dell’apparato osteo-articolare e locomotore. È evidente che una sbagliata postura crea negli individui degli squilibri di tono, e anche di simbiosi tra i gruppi muscolari. Il modo migliore di creare automatismi riflessi di correzione è quello di integrazione nei movimenti globali (questo deve avvenire nel contesto dello sport, della ginnastica e dei giochi). Emerge un dato saliente: l’attività fisica è indicata maggiormente nei casi di scoliosi moderata oppure lieve.
Gli sport più indicati per prevenire e curare la scoliosi sono quelli di carico: essi infatti hanno effetti molto superiori a quelli del nuoto.

Quest’ultima disciplina sportiva in presenza di situazioni particolari (movimenti asimmetrici oppure che necessitano di un inarcamento della schiena) può rivelarsi perfino controproducente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*