Esercizi per controllare l’ansia

Guide

Esercizi per controllare l’ansia

Milioni di persone soffrono per disturbi legati all’ansia che è la malattia mentale più diffusa negli Stati Uniti. Secondo il sito dell’Associazione americana dei Disturbi da Ansia, ci sono moltissime terapie ed esercizi efficaci utili al controllo dei sintomi dell’ansia. Tra gli esercizi di auto-aiuto che possono essere praticati per diminuirne i sintomi troviamo la meditazione guidata, esercizi di respirazione e di rilassamento.

MEDITAZIONE GUIDATA
La meditazione è una pratica ampiamente lodata dai dirigenti, capi religiosi, guaritori spirituali e persone comuni. La differenza tra meditazione guidata o non è che quella guidata ti fornisce una specie di copione da seguire mentre mediti. Ti vengono forniti indizi visivi. incoraggiamenti e tecniche di controllo del tuo respiro e del tuo stress. La meditazione guidata può aiutarti a convivere con l’ansia dato che le tecniche utilizzate riducono il battito cardiaco, creano un senso di calma e benessere e promuovono una immagine del sè positiva.

Per seguire la meditazione guidata ti bastano solo cinque o dieci minuti. Se stai soffrendo a causa dell’ansia, è utile provare a meditare prima di entrare in situazioni per te stressanti, come trovarsi tra molta gente o in spazio molto piccoli.

ESERCIZI DI RESPIRAZIONE
Secondo l’articolo “5 semplici esercizi per controllare l’ansia” di Therese J. Borchard, la respirazione dal diaframma crea un senso di benessere e calma. Per questo motivo quando cominci a sentirti in ansia concentrati nell’abbassare il tuo respiro mandando l’aria inspirata lungo tutti i polmoni. Questo dovrebbe rilassarti e riportarti alla situazione presente. L’articolo dell’HolisticOnline.com “Esercizi di respirazione” suggrisce di stare eretti con le spalle aperte inspirando lentamente mentre si alzano le braccia sopra la propria testa. Espirare, e girare le proprie mani verso il cielo. Inspirare un’altra volta e lentamente ruotare nuovamente le mani verso il pavimento, e lentamente abbassare le braccia facendo fuoriuscire l’aria dai polmoni.

Questo esercizio può essere ripetuto in qualsiasi luogo con grande efficacia, infatti la tecnica ti porta a focalizzarti sul respiro e sul tuo corpo allontanando dalla tua attenzione i problemi.

ESERCIZI DI RILASSAMENTO
L’articolo del MayoClinic.com “Tecniche di rilassamento” presenta molte tecniche di rilassamento che puoi usare quando senti che ti sta salendo l’ansia. Puoi anche consultare il tuo medico o uno specializzato in salute mentali per avere ulteriori consigli e trucchi, specialmente se ti senti a disagio usando queste tecniche.
Per ridurre l’ansia puoi utilizzare la visualizzazione: immaginati immerso in un ambiente sereno. La visualizzazione è un termine in qualche modo fuorviante in quanto, non solo immagini come il luogo si presenti, ma anche cosa si senta o che odore abbia andando a coinvolgere tutti i sensi.
Per esempio, se il tuo posto di serenità è in un’aperta vallata verde, non solo puoi vedere la valle ma anche odorarne il leggero profumo di trifoglio che aleggia nell’aria, e sentire il vento che accarezza gntilmente la tua pelle.

All’inizio puoi avere alcune difficoltà nell’immedesimarti nella tua immagine, ma gli esercizi di rilassamento hanno bisogno di pratica: più li esegui, maggiore è il loro effetto.
Puoi provare inoltre il rilassamento muscolare, ossia la contrazione di gruppi muscolari (come i muscoli del baccio) e la loro lenta decontrazione. Puoi contrarre e decontrarre tutto il corpo partendo dai piedi sino alla faccia. (Puoi essere sorpreso da quanta tensione puoi concentrare sul viso.) Il rilassamento progressivo dei muscoli può anche provocare sonnolenza se l’ansia ti impedisce di dormire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*