Esperienza di un giocatore: come ha scoperto di essere dipendente dai videogiochi COMMENTA  

Esperienza di un giocatore: come ha scoperto di essere dipendente dai videogiochi COMMENTA  


“Ho giocato a diversi tipi di giochi di ruolo, di azione, di avventura, puzzle, di strategia, side-scroller e sparatutto. La mia prima console è stata il Super Nintendo. Ho battuto Donkey Kong in un’ora, con scorciatoie che ho scoperto. Dopo alcuni anni, mi sono interessato ai giochi per computer e ho iniziato a giocare a Final Fantasy VII. C’erano tre dischi di gioco. Sul primo ho trascorso oltre 101 ore, cercando di essere sicuro di aver ottenuto tutto. E’ stato più o meno allora che mi sono reso conto del tempo che stavo investendo sui videogiochi.


Con il passare degli anni, ho iniziato a lavorare. Tutto quello che facevo era lavorare e giocare con i videogiochi. Mi ha aiutato a calmare la mia iperattività e a rilassarmi. Mi giustificavo dicendo che risparmiavo soldi giocando a videogiochi, anziché spenderli per andare al cinema o a mangiare fuori.


Mi sono poi interessato ai giochi di ruolo multi-giocatore online. Ho iniziato a spendere $15 al mese per giocare a Final Fantasy XI. Più tardi sono passato a World of Warcraft. Ho pensato che $15 fossero meglio di $20 per un film.


Durante il periodo in cui ho giocato a World of Warcraft, lavoravo di notte. Dalla domenica al venerdì lavoravo dalle 10 alle 7 e giocavo dalle 7:15 alle 2. Il sabato mattina smettevo di lavorare alle 7 e giocavo a World of Warcraft dalle 7:15 del mattino alle 8 di sera. Dormivo per cinque ore, per poi alzarmi e giocare dall’una fino a domenica pomeriggio. Ho fatto così per tre anni, prima di rendermi conto che passavo più tempo a giocare che a lavorare.

L'articolo prosegue subito dopo


Amici e perenti hanno iniziato a chiamarmi dipendente e, in uno sforzo di provare loro che si sbagliavano, ho deciso di misurare il tempo che passavo a giocare con i videogiochi. Ho dovuto affrontare la scioccante verità. Ogni settimana giocavo a World of Warcraft per 74 ore, oltre a lavorare full time. In totale, nei tre anni della mia dipendenza, facevano 1004 ore di gioco. A quel punti, mi sono reso conto di essere dipendente dai videogiochi.

Ho iniziato a limitare il tempo trascorso davanti alla console. All’inizio, è stato difficile. Mi sono costretto a uscire di casa per fare altre cose, anche solo per fare un giro al centro commerciale. Non riuscivo a stare seduto a mangiare schifezze e giocare a videogiochi: stavo sprecando la mia vita.”

Leggi anche

Tecnologia

Tiscali Adsl: offerte convenienti e consigli

Offerte promozionali ADSL Tiscali: Pacchetto Tutto incluso Light, Tutto incluso Full e Tutto incluso Mobile Cerchi un’offerta commerciale che ti permetta di risparmiare sull’utilizzo dell’ADSL? Compara le offerte ADSL gratuitamente sui migliori Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*