Etichettatura: Coldiretti partecipa al tavolo ministeriale per l’attuazione del regolamento Ue COMMENTA  

Etichettatura: Coldiretti partecipa al tavolo ministeriale per l’attuazione del regolamento Ue COMMENTA  

Si è svolto al Ministero per lo Sviluppo Economico il primo incontro del tavolo tecnico di consultazione per l’attuazione del Reg. CE 1169/2011 sull’etichettatura, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, che entrerà in vigore a partire dal 2014 al quale hanno partecipato anche rappresentanti di Coldiretti.

Nel corso della riunione, Coldiretti ha ricordato che è opportuno attivarsi per far ripartire concretamente l’applicazione della Legge 3 febbraio 2011 n.4 sull’origine, sia a livello comunitario che nazionale, poiché la Commissione Europea, secondo quanto previsto dal Reg. UE 1169/2011, dovrà applicare entro il 13 dicembre 2013 l’obbligo di indicare il paese d’origine o luogo di provenienza per le carni suine, ovi-caprine e pollame (fresche, refrigerate o congelate). In tal senso, è fondamentale incidere sulla Commissione stessa che deve decidere il livello di dettaglio delle informazioni in etichetta, tenuto conto che l’art.39 (comma 2) del Reg. UE 1169/2011, stabilisce che “gli Stati membri possono introdurre disposizioni concernenti l’indicazione obbligatoria del paese d’origine o del luogo di provenienza degli alimenti solo ove esista un nesso comprovato tra talune qualità dell’alimento e la sua origine o provenienza (…) gli Stati membri forniscono elementi a prova del fatto che la maggior parte dei consumatori attribuisce un valore significativo alla fornitura di tali informazioni”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*