Etiopia: diga massacra tribù, anche l’Italia è coinvolta

Cronaca

Etiopia: diga massacra tribù, anche l’Italia è coinvolta

ROMALa tribù dei Suri è stata massacrata dai soldati del governo etiope,il 28 dicembre 2012, il bilancio è di 147 vittime tra cui donne e bambini, per sfrattarli dai loro terreni. Il motivo la costruzione di una diga, denominata GIBE III, sul fiume Omo, che porterà allo sconvolgimento dell’ ecosistema della valle degli Olmi, l’ italiana Salini S.P.A. è coinvolta nella costruzione di questo progetto. Sono molti anni che il governo etiope massacra le tribù indigene che ostacolano i progetti di sviluppo delle diverse multinazionali occidentali. Sono queste le terribili parole che si leggono su La Stampa, riguardo la guerra in Etiopia e il massacro della tribù di Suri: “Dettagli da incubo: adulti legati agli alberi e fucilati, bambini buttati nel fiume, cadaveri in pasto alle iene, un villaggio Suri (è il nome di una delle popolazioni autoctone) di 154 anime estinto: solo sette i sopravvissuti, ragazzini che sono riusciti a nascondersi nella foresta”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Simona Pagliarini 62 Articoli
Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda. (Horacio Verbitsky) Simona, laurea in Psicologia presso l'Università di Roma La Sapienza Giornalista-pubblicista di politica interna, estera e cronaca, scrittrice Amo l'amore, scrivere, il mare, la neve e la vita
Contact: Google+