Eto’o: “La verita per cui me ne andai…” COMMENTA  

Eto’o: “La verita per cui me ne andai…” COMMENTA  

A più di 7 mesi dal suo trasferimento in Russia all’Anzhi di Machackala, c’è chi ancora metterebbe la mano sul fuoco sul fatto che l’ex Inter abbia lasciato il Grande Calcio cedendo all’odore dei petro-dollari russi.


In una recente intervista all’emittente radiofonica francese RFI, il Re Leone camerunese ritorna a parlare della vicenda e risponde alle accuse rivelando i veri motivi che lo hanno portato nella turbolenta regione del Daghestan: “Sono venuto qui – spiega il Eto’o– per portare in alto questo club e per farlo partecipare alle coppe europee in modo da uscire fuori dall’oblio.

Non può accadere in un anno ma ci tengo a rimanere per i miei tre anni di contratto. Arrivare in Europa sarà la mia più grande vittoria.

Dopo le vittorie ottenute ho voluto cambiare aria ripartendo da zero”.

Anche all’Inter avevo un grosso stipendio – continua il camerunese –  ma ho scelto quest’avventura per dimostrare ai giovani che mi seguono –  riferendosi ai calciatori africani – che anche uno di noi può arrivare a diventare il giocatore più pagato al mondo”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*