Euro 2016, scontri a Marsiglia, un ferito grave COMMENTA  

Euro 2016, scontri a Marsiglia, un ferito grave COMMENTA  

Continuano gli scontri fra tifosi a Euro 2016, ancora una volta a Marsiglia. Il bilancio sarebbe di 31 feriti, di cui uno in gravi condizioni, e sei persone in stato di fermo.


Gli scontri hanno visto coinvolti due gruppi di tifosi, con inglesi da una parte e francesi e russi dall’altra, per un totale di 500 persone. I fatti più gravi e violenti si sono verificati poco dopo le 16 nella zona del vecchio porto di Marsiglia, dove i tafferugli “sono stati impressionanti” e improvvisi”, anche se “in pochi minuti è tornata la calma”, come ha riferito il prefetto di polizia Laurent Nunez. Per riportare l’ordine è stato necessario l’intervento della polizia francese in assetto anti sommossa e con manganelli e lacrimogeni. Di fronte agli agenti, i tifosi hanno risposto con lanci di sassi e bottiglie di vetro.


Il bilancio attuale parla di 31 feriti, di cui uno in condizioni gravi. Si tratterebbe di un tifoso inglese colpito alla testa e soccorso quando era già in arresto cardiaco. Sei le persone fermate.


Scontri si sono verificati anche a Lione nella mattinata di oggi, con un gruppo di tifosi inglesi coinvolto in una rissa con dei francesi. L’episodio si sarebbe verificato in un bar di Lione e solo grazie all’intervento della polizia si sarebbero evitati altri feriti.

L'articolo prosegue subito dopo

Quattro, in ogni caso, le persone arrestate, tutte francesi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*