Euro Basket: Italia-Repubblica Ceca 85-70, gli azzurri accedono al preolimpico

Basket

Euro Basket: Italia-Repubblica Ceca 85-70, gli azzurri accedono al preolimpico

La nazionale di Pianigiani, riscatta parzialmente la sconfitta patita contro la Lituania nei quarti di finale, e agguanta il diritto a disputare il torneo preolimpico che potrebbe spalancare agli azzurri le porte di Rio 2016. Gli azzurri hanno la meglio sulla Repubblica Ceca con un netto 85-70, con il quale hanno piegato le resistenze di Vesely e compagni, in gara solo fino a metà tempo.

Gli azzurri partono cosi cosi, subendo a tratti la verve agonistica dei cechi, che conducono la prima frazione, con gli azzurri a rincorrere e che riescono a mantenere il risultato in equilibrio fino al 21-21 con il quale si chiude il primo quarto. Nel secondo quarto gli azzurri mettono la testa avanti e salgono in cattedra i grossi calibri della squadra di Pianigiani, grazie anche alla grande giornata di Gentile e Gallinari che trascinano gli azzurri al +5 con il quale si è chiusa la prima frazione (42-37).

Il terzo quarto è quello della svolta, con gli azzurri padroni assoluti sotto le plance e al tiro, con Belinelli che dà chiari segni di risveglio colpendo a ripetizione, cosi come Bargnani che si ricorda di essere un asso dell’Nba e comincia a macinare conclusioni a segno che portano gli azzurri a chiudere con un rassicurante +20 che taglia le gambe ai cechi.

Nel quarto quarto la gara è già in archivio, con i cechi che abbozzano una reazione di orgoglio cercando di limare il distacco, ma gli azzurri che gestiscono il vantaggio senza patemi d’animo, riuscendo a chiudere con 15 punti di distacco (85-70) che la dice lunga sulla supremazia degli azzurri emersa in particolar modo all’inizio del secondo tempo.

In serata in programma l’attesissima semifinale tre i padroni di casa della Francia e la Spagna di Gasol, in un match che si preannuncia equilibrato e non privo di colpi di scena.

Domani toccherà alla Serbia che contenderà un posto in finale alla Lituania.

Leggi anche

Loading...