Europa League: harakiri di Fiorentina e Lazio, il Napoli travolge il Brugge

Calcio

Europa League: harakiri di Fiorentina e Lazio, il Napoli travolge il Brugge

Napoli's Jose Callejon (II from R) jubilates with his teammates after scoring the goal during the Uefa Europa League soccer match SSC Napoli vs Bruges (Club Brugge) at San Paolo stadium in Naples, Italy, 17 September 2015. ANSA/CIRO FUSCO

Un bilancio in parità quello delle italiane impegnate in Europa League, con una vittoria, un pareggio e una sconfitta. Nel pomeriggio il Napoli ha rifilato ben 5 reti al Brugge, in una gara dominata dagli azzurri, già in vantaggio al quinto minuto con Callejon, che allontana i fantasmi delle recenti prestazioni pessime del Napoli. Il Napoli trova la seconda rete quasi subito con Mertens che si ripete sei minuti dopo con una conclusione al volo. Hamsik trova la terza rete e archivia la pratica, mentre è l’argentino Callejon che aveva aperto le marcature, a realizzare il quinto gol che umilia i modesti belgi, troppo fragili in difesa e poco organizzati tatticamente.

La Fiorentina fa harakiri, e si fa rimontare in casa dopo avere realizzato con Kalinic il vantaggio che ha illuso i tifosi viola. Poi ha commesso l’errore di lasciare il pallino del gioco agli svizzeri che hanno provato a rendersi pericolosi, senza mai impensierire veramente l’estremo difensore Sepe.

Nel secondo tempo la Fiorentina controlla, ma deve subire l’espulsione di Gonzalo autore di un fallo tanto grave quanto inutile sul proprio avversario, e l’arbitro gli sventola il rosso diretto. In dieci i viola sono costretti ad arrendersi alla conclusione ravvicinata di Bjarnasson che si infrange sul palo prima di insaccarsi. Il gol del 2-1 lo firma Elneny con una conclusione da fuori sul quale Sepe non mi mostra irreprensibile. La Fiorentina ci prova a impattare creando qualche situazione di pericolo in area, ma alla fine il triplice fischio sancisce il successo elvetico.

La Lazio viene beffata in zona Cesarini dal Dnpro, dopo una prestazione superba, con la rete del vantaggio meritata, realizzata dal debuttante Milinkovic-Savic. La Lazio avrebbe in diverse occasioni la palla del 2-0 ma spreca malamente delle occasioni propizie ed è costretta ad arrendersi alla rete a tempo scaduto di Zeleznyov, dopo che i tre minuti di recupero erano scaduti abbondantemente.

Finisce 1-1 con tanti rimpianti per la squadra di Pioli.

1 Trackback & Pingback

  1. Europa League: harakiri di Fiorentina e Lazio, il Napoli travolge il Brugge | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche