Europa League, Villarreal-Roma 0-4: ecco le pagelle

Europa League, Villarreal-Roma 0-4: ecco le pagelle

Calcio

Europa League, Villarreal-Roma 0-4: ecco le pagelle

Europa League, Villarreal-Roma 0-4: ecco le pagelle
Europa League, Villarreal-Roma 0-4: ecco le pagelle

Gol di Emerson e tripletta di un furioso Dzeko. La stampa spagnola ammette: “La Roma rade al suolo il Villarreal”. E’ spettacolo all’Estadio de la Ceramica.

La Roma ha regalato il suo miglior spettacolo, nello stadio del Villarreal. Gli uomini di Spalletti si sono aggiudicati la vittoria in terra straniera con un 4 a 0 determinante e che permette il passaggio di turno. Per l’occasione, il tecnico ha cambiato solamente tre uomini rispetto alla squadra che ha vinto a Crotone. Il quotidiano El Mundo Deportivo è esaustivo nel descrivere la disfatta spagnola: “La prestazione dei giallorossi ha chiuso la questione qualificazione. È impossibile qualsiasi sorpresa al ritorno per gli uomini di Escribà”.

Ecco le pagelle.

VILLARREAL

SERGIO ASENJO: 5 -Immobile davanti alla parabola di Emerson. Fortunatamente per il Villareal, gli nega il raddoppio con una respinta a pugni chiusi. Il resto è il buio.
MARIO: 5 – Sofferente. E arrabbiato: stende El Shaarawy e si conquista un giallo.

L’unico merito è di aver chiamato di testa Alisson.
MUSACCHIO: 4.5 – Noto per i continui acciacchi e la celebre lite con l’ex tecnico Marcelino. Non sfigura ma l’ultima mezzora è un disastro.
VICTOR RUIZ: 4.5 – Manca di polso, tenta duelli con Dzeko e Strootman, poi sparisce.
JAUME COSTA: 5 – Sorveglia, misura, ma conclude poco. Infine scompare quando entra Salah.
CASTILLEJO: 5 – Cerca di spaventare Alisson con un sinistro alto e regala a Emerson la palla per il vantaggio. (Dal 22′, Cheryshev: 5 – entra prima della disfatta).
TRIGUEROS: 6 – Esegue sufficientemente bene la doppia funzione di mediano e mezzala. E’ l’unico che si salva.
BRUNO SORIANO
: 5 – È visibilmente una serata complicata. Non trova mai il passo giusto.
DOS SANTOS: 5.5 – L’ex Barça regala qualche intuizione senza però mai trovare il giusto affondo. Forse è troppo preoccupato di aiutare in difesa.
BAKAMBU: 5.5 – Si procura da solo l’occasione più grande, superando mezza difesa giallorossa prima di calciare.

Fuori. (Dal 20′, Lopez: 5 – Non la prende mai).
SANSONE: 5 – Solitario e sul filo del fuorigioco. Ci prova su punizione, ma si vede poco. (Dal 37, Borré: sv).

ROMA

ALISSON: 6.5 – Si riattiva sull’incornata di Mario. Centra Rüdiger con un goffo rinvio.
MANOLAS: 6.5 – Perfetto, sceglie sempre i tempi giusti.
FAZIO: 6.5 – Compito delicato, a cui provvede con straordinaria sicurezza.
RÜDIGER: 7 – Lucido, propositivo. Si fa trovare anche in ala. L’azione del primo gol la inizia lui. Esce malconcio. (Dal 26′, Juan Jesus: 6.5 – Splendido assist per Dzeko).
BRUNO PERES: 6 – Si esprime meno delle attese.
DE ROSSI: 6.5 – Collantecarismatico al centrocampo, la sua esperienza è fondamentale per a evitare che l’area si sfilacci. Primo temo fondamentale ma ripresa fiacca.
STROOTMAN: 7 – Il più propositivo in centrocampo, dagli inserimenti ficcanti. Paura per un brutto fallo subìto e neppure sanzionato.
EMERSON: 7 – In preda a estatiche intuizioni, le esprime col piede meno familiare.

È il primo gol stagionale e pure il primo nelle coppe europee.
NAINGGOLAN: 7 – Lento a carburare. Riflette nel primo tempo e si riprende, nel secondo, in gran pompa. Dai suoi piedi, l’invitoa Dzeko. (Dal 45′, Paredes: sv).
EL SHAARAWY: 6 – Zampetta fra le linee alla ricerca degli spazi. (Dal 17′, Salah: 7 – Quando c’è spazio, lui è l’unico che lo sa riempire con maestria. Suo l’assist del 2-0).
DZEKO: 8.5 – Battaglia con Victor Ruiz, sbuffa, impreca. Ma quando la palla è sul suo piede, è gol. Tre, per la precisione. 28 in 34 partite, 10 nelle ultime 7 consecutive. Ed è capocannoniere in Europa League. C’è altro?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche