Evade imposte per 3,5 mln: scoperto dalla Guardia di Finanza
Evade imposte per 3,5 mln: scoperto dalla Guardia di Finanza
Cronaca

Evade imposte per 3,5 mln: scoperto dalla Guardia di Finanza

Evade imposte per 3,5 mln: scoperto dalla Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza di Cosenza ha scoperto un evasore totale, che dal 2010 al 2016 ha mancato di versare al fisco imposte per oltre 3,5 milioni di euro.

Non aveva assolutamente alcuna intenzione di pagare le tasse l’evasore scoperto dalla Guardia di Finanza di Cosenza. L’uomo, un professionista, ha tenuto nascosti al fisco i propri ingenti guadagni, non dichiarandoli. In questo modo, dal 2010 al 2016 è riuscito a non pagare più di 3,5 milioni di imposte. Come accade, sfortunatamente, in troppi casi nel nostro Paese, il professionista è riuscito per diversi anni a farla franca, garantendosi vari lussi e riuscendo ad accumulare un ragguardevole patrimonio ai danni dello Stato e dei cittadini onesti. Ma i tempi d’oro per lui potrebbero essere sul punto di volgere al termine: sul capo dell’uomo, infatti, pende adesso una denuncia per omessa dichiarazione.

Un sistema perfetto per sfuggire alle imposte

I militari delle fiamme gialle sono stati insospettiti dalla discrepanza tra i flussi finanziari del professionista e l’ammontare dei ricavi riportati nelle sue dichiarazioni dei redditi. Analizzando approfonditamente la situazione finanziaria e patrimoniale dell’uomo, hanno potuto verificare che il tenore di vita del professionista non si accordava affatto con i redditi da lui dichiarati.

A questo punto si sono messi sulle tracce delle varie prestazioni da lui effettuate, scoprendo che esse non venivano registrate nella contabilità, né confluivano nelle dichiarazioni fiscali. L’uomo, infatti, le documentava come semplici preventivi di spesa o “parcelle pro forma”. Anche numerosi clienti hanno confermato di non aver mai ricevuto alcuna fattura per i servizi del professionista.

Il patrimonio messo insieme con i soldi sottratti al fisco

Evadendo le imposte, il professionista era riuscito a mettere insieme un patrimonio di tutto rispetto e ad assicurarsi una vita più che agiata. La Guardia di Finanza, infatti, ha scoperto che l’uomo è proprietario – tra gli altri beni – anche di ben 17 immobili. Per i quali, come sue abitudine, non ha corrisposto i tributi locali e neppure le imposte sui redditi dei fabbricati. In questo caso, l’evasione accertata dalle fiamme gialle ammonta a oltre 20mila euro.

1 Commento su Evade imposte per 3,5 mln: scoperto dalla Guardia di Finanza

  1. Questi soggetti (mi rifiuto di definirli persone) che frodano il Popolo dovrebbero essere inviati per 20 anni in una delle seguenti prigioni:
    – Jakzia (nord Siberia);
    – Cina;
    – Deserto dei Gobi;
    e vivere come i progionieri della Cajenna nel film Papillon.
    Ma ce la faranno i nostri giudici a capire che questi esseri vanno puniti con la stessa gravità del reato commesso? E’ un reato contro lo Stato, è quasi una dichiarazione di guerra esarebbe da applicare il cdice penale militare.
    Franz

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche