Eventi calamitosi 2011: nuove risorse per oltre 10 milioni dalla Regione Piemonte COMMENTA  

Eventi calamitosi 2011: nuove risorse per oltre 10 milioni dalla Regione Piemonte COMMENTA  

Prosegue il programma regionale di finanziamenti a beneficio dei territori piemontesi colpiti dagli eventi atmosferici eccezionali registratisi nei mesi di marzo e novembre 2011. Il Governatore della Regione Piemonte, in veste di Commissario Delegato per il superamento dell’emergenza, ha approvato il secondo programma di stralcio di intervento, che fa seguito agli stanziamenti già erogati a febbraio. Le risorse andranno direttamente alle aree colpite per affrontare in tempi utili interventi di rifacimento o ristrutturazione di infrastrutture pubbliche, opere di difesa del suolo e opere infrastrutturali di competenza comunale.

Leggi anche: Foggia: rogo nella baraccopoli degli immigrati

Un totale di 10.532.722,05 euro distribuiti sul territorio piemontese, più precisamente 7.957.756,52 euro per gli interventi dei Comuni, delle Comunità Montane e dei Consorzi, 2.574.965,53 euro alle Amministrazioni provinciali.

Leggi anche: Legge di bilancio: le novità della manovra punto per punto

Nello specifico, al Cuneese, saranno destinate risorse per 1.857.451,4 euro, di cui 1.252.485,87 ai Comuni, Comunità Montane e Consorzi e 604.965,53 euro all’Amministrazione provinciale.

Assessore Regionale all’Agricoltura Claudio Sacchetto: “Nel giro di pochi mesi la Giunta Regionale ha saputo affrontare di petto la situazione e garantire alle aree del territorio maggiormente colpite dagli eventi calamitosi un sostegno tangibile: un contributo puntuale, vero, fondamentale per poter intervenire su strutture indispensabili alla collettività, a partire da un buon numero di assi viari seriamente danneggiati. Il 29 febbraio la prima risposta, oggi un altro chiaro segnale della vicinanza regionale ai cittadini piemontesi. A provvedimenti come questo si fa riferimento quando si parla di un Governo Regionale che guarda ai fatti e non alle parole”.

L'articolo prosegue subito dopo


“Nel 2011 precipitazioni particolarmente intense hanno interessato il nostro territorio provocando esondazioni, frane e smottamenti in molti Comuni già provati da alluvioni precedenti . La Giunta Cota – ha commentato il Consigliere Regionale Federico Gregorio- si è mobilitata con tutti gli strumenti a disposizione per intervenire in modo efficace sulle criticità emerse, nonostante il momento di estrema difficoltà economica che la Regione Piemonte sta affrontando. Con questa ulteriore tranche di contributi abbiamo onorato un preciso impegno che ci siamo presi a fronte di una situazione altrimenti insostenibile per i nostri cittadini”.

Leggi anche

terremoto-nel-mediterraneo
Cronaca

Forte terremoto nel Mediterraneo: sisma M 4.5 vicino alla costa croata

Sono ore di importanti movimenti tellurici in tutto il mondo. Dopo i terremoti di ieri in Cina, vicino alla costa della California e al largo delle isole Salomone, questa mattina ha tremato l'Emilia Romagna con un sisma di magnitudo 4.0 della scala Richter. Poco fa Ingv ha però registrato un nuovo terremoto nel Mediterraneo, non particolarmente distante dall'Italia. Una scossa di magnitudo 4.5 della scala Richter, localizzata a pochi chilometri di distanza dalla costa croata meridionale con ipocentro superficiale, a soli 6,9 km di profondità. Come si può appurare dalla mappa che mostra la localizzazione del terremoto, si è verificato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*