Evento del Cesac al Filatoio di Caraglio per la “Giornata del Contemporaneo”

Attualità

Evento del Cesac al Filatoio di Caraglio per la “Giornata del Contemporaneo”

Sabato 5 ottobre alle ore 16,30, presso il Filatoio di Caraglio, in occasione della Giornata del Contemporaneo, il Centro sperimentale per le arti contemporanee (Cesac) organizza una conferenza sulla ricerca artistica di Luca Vitone e la proiezione di una selezione di sue opere video. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Acteurs Transculturels/Creatività Giovanile: Linguaggi a confronto”, promosso dalla Regione Piemonte, dall’associazione culturale Marcovaldo, dal Conseil Général delle Alpes de Haute-Provence e dal Conseil Général delle Hautes-Alpes. Per l’occasione il Filatoio sarà visitabile gratuitamente dalle ore 14,30 alle 19. Per maggiori informazioni telefonare allo 0171/618260 o visitare il sito Internet www.marcovaldo.it.


In previsione del workshop con Luca Vitone in programma a metà ottobre, la presentazione del progetto “Acteurs Transculturels” sarà accompagnata da un’introduzione alla ricerca dell’artista a cura di Francesca Comisso, co-direttrice con il collettivo a.titolo del Cesac, e dalla proiezione di sue opere video relative al “Trallallero”, una forma di canto polifonico tradizionale tipico della zona di Genova eseguita da gruppi di uomini, o squadre, che spesso si formano sul territorio, nei quartieri, o in ambito lavorativo tra colleghi della stessa professione. Sarà inoltre proiettato il video “Trame”, realizzato da Vitone nel 2010 a partire dall’incontro con le storie e le persone del Villaggio Leumann di Collegno, nell’ambito del progetto Eco e Narciso della Provincia di Torino, a cura di Rebecca De Marchi.

Il progetto “Acteurs Transculturels” prevede, tra le altre attività, la realizzazione di una mostra collettiva che verrà allestita nell’estate 2014 in Francia (nel Castello di Montmaur, a pochi chilometri da Gap) e nell’autunno 2014 al Filatoio di Caraglio, con la partecipazione di otto giovani artisti italiani e francesi coinvolti già da alcuni mesi in un percorso di esplorazione, ricerca e dialogo con le realtà culturali, sociali e produttive del territorio transfrontaliero. Per accompagnare la loro indagine ed elaborazione progettuale, sono stati invitati come tutor nell’ambito di due workshop gli artisti Luca Vitone (Genova, 1964) e Saâdane Afif (Vendôme, 1970), entrambi attivi in ambito internazionale con opere e progetti realizzati attraverso diversi linguaggi espressivi, in particolare la musica, centrale nel lavoro di entrambi. Con approcci inusuali, Vitone affronta temi legati alla memoria individuale e collettiva, al rapporto tra luogo, comunità e produzione culturale, mentre Afif indaga i concetti di traduzione, autorialità, interdisciplinarietà, collaborazione, produzione, attraverso la pratica della committenza ad altri autori di opere legate ai propri progetti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...