Everest, il monte più alto del mondo situato tra Nepal e Cina

Viaggi

Everest, il monte più alto del mondo situato tra Nepal e Cina

everest

Il Monte Everest si trova al confine tra il Nepal e il Tibet, Cina. Scopriamo insieme le caratteristiche e le attrazioni da entrambi i versanti della montagna più alta del mondo

L’ Everest è la montagna più alta del mondo con i suoi 8.848 metri di altezza. Fa parte della catena dell’Himalaya insieme ad altre 8000 montagne maestose, e divide il Nepal dal Tibet (Cina). Sin dal 1929 gli esploratori hanno provato a raggiungere la cima, ma dopo alcune sfortunate spedizioni soltanto nel 1953 i primi scalatori sono riusciti a piantare la bandiera sugli 8.848 metri. Vediamo le caratteristiche della montagna da entrambi i versanti, quello nepalese e quello tibetano.

everest

Versante del Nepal

Il versante nepalese è il più frequentato perchè più agevole per la scalata. Su questo lato si trova il Sagarmatha National Park, che contiene uno dei più famosi percorsi di trekking dell’ Himalaya. Si accede nella zona via aereo fino a Katmandu, e poi fino a Lukla a 2.840 metri di altezza, da dove si comincia la scalata per raggiungere il Campo base che si trova a 5.320 metri.

Il paesaggio che si gode da questo versante è molto pittoresco e colorato, per le foreste che si incontrano lungo le colline, la terra rossa delle piccole fattorie e i piccoli villaggi circondati dalle montagne.

Man mano che si sale verso la cima si può vedere lo spettacolo delle cime innevate, e lo spettacolare tramonto che si riflette sulla neve bianca colorandola di rosa.

everest

Dove dormire

Lungo la strada si incontrano dei piccoli villaggi che offrono vitto e alloggio a prezzi non molto economici, ma mangiare in queste locande locali è un’occasione per conoscere più da vicino le usanze e la cucina della popolazione locale. Addirittura a Khumjung, all’altezza di 3.880 metri, si trova un hotel stellato, l’Hotel Everest View. Dalla sua terrazza panoramica si può godere un paesaggio mozzafiato sul Monte Everest e Lhotse. La sua cucina è varia, sia continentale che cinese e giapponese, e ci sono tutti i servizi e le comodità di un Hotel di un certo livello.

everest

Versante del Tibet

Il lato cinese è il lato settentrionale del Monte Everest, ed è quello più difficoltoso per scalare la montagna. Per arrivare nella zona bisogna avere un permesso di ingresso e di viaggio per stranieri diretti nel Tibet, rilasciato dal governo cinese.

I viaggiatori stranieri devono necessariamente recarsi sul Monte Everest attraverso un’agenzia di viaggi, e devono avere una guida turistica tibetana.

Su questo versante si comincia la scalata da una enorme vallata a forma di U, e lungo la strada ci sono splendidi paesaggi e occasioni per conoscere la cultura tibetana. L’alba sul Monte Everest è una delle maggiori attrazioni, con il sole che sorgendo ad est crea un triangolo dorato sulla cima del monte.

Il campo base si raggiunge da Lhasa, raggiungibile in aereo dalle principali città della Cina, e si trova a 5.200 metri di altezza. Qui si trova anche un ufficio postale, molto usato dai turisti per mandare cartoline con il timbro postale del Campo base del Monte Everest.

everest

Dove dormire

Lungo il percorso ci sono diversi ostelli tenda per i viaggiatori e gli alpinisti, che offrono vitto e alloggio, oppure si può sostare in piccole baite intorno al Monastero di Rongbuk.

La cucina è la classica cucina cinese di base. Ci sono anche dei piccoli villaggi che offrono stanze per dormire e pub per lo svago serale, dove spesso si può giocare a biliardo o ascoltare un po’ di musica, come il villaggio di Namche Bazar. Qui potrete trovare anche un mercatino coloratissimo con tanti negozietti che vendono magliette, piumini, pantaloni, zaini, guanti, cappelli, borse e artigianato locale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche