Ex marito Anna Marchesini, Paki Valente: appello alla figlia Virginia “ti voglio vedere”

Donna

Ex marito Anna Marchesini, Paki Valente: appello alla figlia Virginia “ti voglio vedere”

Ex marito Anna Marchesini, Paki Valente: appello alla figlia Virginia "ti voglio vedere"
Fotografo Alessandro Contaldo

L’ex marito di Anna Marchesini, Paki Valente, ha lanciato un appello alla figlia nel salotto di Domenica Live, dicendole di volerla vedere.

Uno dei momenti più toccanti della prima puntata di Domenica Live, in onda su Canale 5, ieri 18 settembre 2016, ha visto l’ex marito di Anna Marchesini, Paki Valente. L’attore, ha deciso di tornare in Italia perché non riesce ad entrare in contatto con la figlia che ha avuto proprio da Anna Marchesini, Virginia. Paki ha scritto qualche tempo fa, poco dopo la morte di Anna, una lunga lettera alla figlia, per chiederle di mettersi in contatto con lui, visto che aveva perso ogni contatto e non riusciva a capire le motivazioni di questo gesto. Prima di lanciare l’appello alla figlia, Paki ha ripercorso gli anni del suo matrimonio con Anna parlando di un amore che è stato puro, onesto, travolgente. Un amore unico che li ha portati al matrimonio.

Poi, però, le cose non sono più andate bene e sono arrivati al divorzio, sono entrati in scena, gli avvocati, la manutenzione, la custodia del figlio.

E’ iniziata la classica guerra tra l’ex che ha portato Paki a partire per l’Italia per la ricerca di una nuova carriera altrove. Oggi Paki è qui per incontrare sua figlia, spera, ma vuole anche dire che cosa è successo quando è morta Anna.

“Non pensavo che si potesse cancellare tutto in pochi istanti che mi è successo. Io non sono interessato a tutto il male, ero distrutto dal dolore per la morte di mia moglie “, queste le parole del Paki che quasi non riesce a trattenere le lacrime. L’attore spiega che ha appreso della notizia della morte di Anna Marchesini dai mezzi social. “Quando ho letto della tragedia, mi sono sentito male. Ero al lavoro e ho avuto un malore, come se stessi per avere un attacco di cuore, ma non ho capito niente. Alla fine, ho provato a mettermi in contatto con mia figlia. L’ho chiamata, ma mi ha detto una parolaccia.

Da allora non ho più rapporti con lei.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...