Ex modello diventa un senzatetto, poi la svolta

ex modello diventa senzatetto

Essere senzatetto può essere una scelta oppure dipendere da una serie di circostanze, ma normalmente si pensa  che una persona di successo sia immune dal problema. L’americano Mark Reay, originario di New York, bello, elegante e intelligente, laureato presso l’Università di Charleston, per poter visitare l’Europa e viaggiare ha iniziato lavorando come modello a Bruxelles per quattro anni. Negli anni 90, rientrato a New York per curare il padre ammalato, fino alla sua morte nel 2000 si è mantenuto con vari lavori , ma in seguito le richieste come modello sono calate a causa dell’età. Appassionato di fotografia ha pensato di reinventarsi come fotografo, ma non è mai riuscito ad entrare nel munifico mondo della pubblicità, così finiti i risparmi ha tentato varie strade, dal cameriere al ritorno in Europa, ospite di amici prima e dormendo all’aperto poi, per oltre sei anni.

Leggi anche: 500 Abarth: in versione Tributo Ferrari giallo Modena … veramente tamarra


Pur ricordando quel periodo con serenità, è dovuto rientrare in America per tentare di dare una svolta alla sua vita, ha iniziato a guadagnare ma non tanto da permettersi una casa, così si è iscritto in una palestra che con soli 70 dollari al mese gli consentiva di mantenersi in forma, ma soprattutto in ordine pur dormendo nel sottotetto di un palazzo.

Leggi anche: 730, modello precompilato congiunto: come si presenta

Dopo altri sei anni di questa situazione della quale nessuno si è mai accorto nel mondo del suo lavoro, è finalmente riuscito a permettersi un appartamento ed ora la sua vita è diventata un documentario.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*