F1, GP degli USA: Vettel mette tutti in riga nelle libere COMMENTA  

F1, GP degli USA: Vettel mette tutti in riga nelle libere COMMENTA  

Un set up perfetto ha consentito a Sebastian Vettel di aggiudicarsi il venerdì di libere degli Stati Uniti, penultima tappa del mondiale di Formula 1. Sul circuito di Austin le due Red Bull si sono imposte ancora una volta al termine della seconda sessione, effettuando una serie intensa di tornate (circa 70) tra mescola media e dura. Il tedesco campione iridato ha fatto segnalare il miglior crono in 1:37:305, precedendo il compagno di squadra, Webber per +0.115.  Le due Mercedes seguono in scia con il 3° e 4° tempo di Rosberg e Hamilton, mentre “l’esordiente” Kovalainen (sostituto di Raikkonen) su Lotus, riesce ad ottenere un buon 5° piazzamento mettendosi alle spalle le Sauber di Gutierrez e Hulkenberg e il compagno di squadra Grosjean (8°, Lotus). Button (McLaren) e Alonso (Ferrari) chiudono in 9^ e 10^ posizione, dopo aver provato varie soluzioni nel long-run.

Leggi anche: Automobilisti, ecco le 9 situazioni che lo fanno arrabbiare


Lo spagnolo del cavallino aveva invece fatto registrare il miglior tempo della mattinata, in una sessione condizionata dalla nebbia, che ha creato disagi per all’atterraggio dell’eliambulanza, provocando l’enorme ritardo dell’inizio delle prove (solo 40 minuti di test).

Leggi anche

video-shock-motociclista
Moto

Cade da un burrone: il video shock del motociclista che pensa di morire

Due motociclisti sono precipitati giù da un burrone. Il più grande dei due è riuscito a registrare dei messaggi di addio per la sua famiglia mentre era inerme a terra, accanto all'amico morto Credeva che la fine fosse arrivata anche per lui, il motociclista Kevin Diepenbrock, che è finito in un burrone insieme all'amico Philip Polito. I due stavano facendo un giro in moto, attraversando il confine tra Tennessee e North Carolina, quando una brusca frenata ha fatto si che i due scivolassero in un burrone. Philip, 29 anni, non ce l'ha fatta ed è morto sul colpo mentre Kevin Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*