F1, GP di Spagna: Trionfa Alonso

Auto

F1, GP di Spagna: Trionfa Alonso

A Barcellona, sul circuito del Montmelò, la Ferrari di Fernando Alonso si aggiudica il Gran Premio di Spagna, 5^ tappa del mondiale di Formula 1. Seconda posizione per Kimi Raikkonen su Lotus. Terzo gradino del podio per l’altra rossa di Felipe Massa. Vettel chiude 4°, davanti al compagno di squadra Webber (5°) e al tedesco della Mercedes, Rosberg (6°).

Sotto il sole catalano, abbiamo assistito ad una gara imprevedibile e in continua evoluzione. Buona partenza di Fernando Alonso che dalla 5^ posizione iniziale, riesce a sfruttare l’ottima accelerazione della rossa e a portarsi al 3° posto, subito dietro Vettel (Red Bull) e Rosberg (Mercedes). A causa di una pista molto aggressiva, tutti i piloti decidono di partire con gomme a mescola media. Infatti al 9° giro, inizia il valzer dei pit-stop (da segnalare il ritiro di Grosjean (Lotus), a causa della rottura della sospensione posteriore). Si rimescolano le carte, con le Mercedes in netta crisi sul passo di gara.

Alonso, grazie ad una Ferrari, consistente sul long-run, e ad una perfetta strategia, al 13° giro, riesce a scavalcare i diretti avversari e a portarsi al comando della corsa. Con Rosberg e Hamilton fuori gioco, la battaglia per la vittoria, si sofferma a quattro piloti (Alonso, Vettel, Raikkonen e Massa). Nella parte centrale, i protagonisti assoluti sono stati i pit-stop (83 in totale). Ben 5 cambi gomma per Ferrari, Red Bull e Mercedes. Tutto a vantaggio della Lotus, che riesce a contenere l’usura degli pneumatici, grazie ad un buon bilanciamento della vettura. Raikkonen dopo un inizio gara al rilento, silenziosamente incomincia a guadagnare posizioni e a riuscire a chiudere in 2^ posizione finale, davanti all’altro pilota del cavallino, Felipe Massa. Nella parte finale del GP anche Vettel abbandona la battaglia, accontentandosi del 4° posto finale.

Classifica Piloti: 1. Vettel (89 pt.) – 2. Raikkonen (85 pt.) – 3. Alonso (72 pt.).

Classifica Costruttori: 1.

Red Bull (131 pt.) – 2. Ferrari (117 pt.) – 3. Lotus (111 pt.).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*