F1, Tensione Ferrari: Contatto Red Bull-Alonso. Montezemolo furioso COMMENTA  

F1, Tensione Ferrari: Contatto Red Bull-Alonso. Montezemolo furioso COMMENTA  

La delusione del GP d’Ungheria lo ha portato a dichiarare parole al veleno. E nel post gara, il clima è diventato improvvisamente rovente. Fernando Alonso fa tremare i tifosi Ferrari, rilasciando dei messaggi molto più che subliminali.


Ad una domanda esplicita su un desiderio per i suoi 32 anni, il pilota spagnolo ha risposto che vorrebbe avere “un’altra macchina”. Un chiaro riferimento alla Red Bull, visto che ancora una volta è la vettura più competitiva del mondiale. Da qui, l’enorme polverone comincia a prendere forma, con sconvolgenti notizie che vanno a rincorrersi all’interno del paddock.  Secondo il quotidiano tedesco Bild, il manager del pilota asturiano avrebbe incontrato, nel corso del week-end ungherese, il direttore tecnico dei “Tori” Chris Horner. Un semplice avvicinamento, ma che avrebbe riguardato ufficialmente,  il il futuro del giovane Carlos Sainz Jr. Horner d’altro canto non avrebbe smentito un contatto diretto con Fernando, dichiarando di chiedere a lui, se disponibile o meno ad un trasferimento. “Ogni conversazione con un pilota rimarrà sempre confidenziale”.  Aggiungendo in fine un particolare aneddoto: “Ovviamente diversi piloti, come si può immaginare, hanno manifestato interesse per il posto che verrà lasciato libero da Mark”. 

Da quanto trapelato, la trattativa sembra essere più che avviata, a meno che il cavallino non rispondi con mosse stupefacenti. La prima scossa da Maranello arriva direttamente dal parco ingegneristico. James Allison sarà da settembre il nuovo direttore tecnico. L’ex responsabile della Lotus, si occuperà dello sviluppo aerodinamico e del difficile approccio con gli pneumatici. Inoltre l’ingegnere inglese, ritroverà il suo pupillo dopo i due titoli conquistati in Renault. Ma questo non può certo accontentare Alonso. Lo spagnolo vuole risorse immediate cercando di sviluppare entro un mese (GP del Belgio, il 25 agosto), una vettura davvero in grado di competere per il titolo iridato. Altrimenti a fine stagione, si faranno le giuste valutazioni.


Intanto il presidente Montezemolo, rimasto molto deluso delle ultime manifestazioni della Rossa, prova a spronare una volta per tutte, gli addetti ai lavori di Maranello. Non mi sta bene una Ferrari cosi.

Dobbiamo assolutamente migliorare e cercare di invertire la rotta nelle prossime 9 gare”. Il presidente si è poi soffermato anche su Alonso mettendo per inciso l’importanza della squadra prima di ogni altra cosa, specialmente in un momento delicato come questo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*