Fabrizio Pirovano, ultimo saluto a Monza

Moto

Fabrizio Pirovano, ultimo saluto a Monza

pirovano
pirovano

Il brianzolo Fabrizio Pirovano, simbolo di una passione sportiva concreta e schietta, è scomparso nella notte tra sabato e domenica.

Il pilota di motociclismo Fabrizio Pirovano è stato portato via da un male incurabile alla sola età di 56 anni.

Innamorato delle moto e della vita, il campione non correva più da qualche tempo. Era passato dalla sella al muretto della pista, fino ad arrivare alla formazione di giovani con la sua stessa passione.

Fabrizio Pirovano ha collezionato molti successi nella sua carriera di motociclista: due volte campione del Mondiale delle derivate di serie e cinque volte campione italiano della Superbike.

Da anni cercava di combattere “il bastardo“, come lui chiamava il bruto male, con la stessa forza che usava sulla pista, ma il cancro ha avuto la meglio, anche se l’energia con la quale sarà ricordato dai suoi cari e dai suoi fans non si spegnerà facilmente.

Il Re di Monza verrà salutato l’ultima volta martedì proprio nel tempio della velocità: nell’autodromo dov’è cresciuto.

Il feretro del Piro, così era chiamato, arriverà a Monza alle 11 del mattino e sarà posizionato sulla griglia di partenza di modo che tutti possano dargli l’ultimo saluto, così come da volere della moglie.

Nel pomeriggio, alle 14, avrà luogo la benedizione da parte dei frati anche se l’orario potrebbe slittare di un’ora.

L’organizzazione sta valutando di far compiere alla salma un ultimo giro in pista a bordo di un sidecar.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche