Fac simile bollettino postale rinnovo patente

Motori

Fac simile bollettino postale rinnovo patente

Rinnovo Patente
Rinnovo Patente

Come si rinnova la patente di guida? Quali sono le procedure? Quali sono i costi? Ecco una rapida guida per risolvere rapidamente il problema.

Si avvicina il rinnovo della patente? Quali documenti servono per portare a termine correttamente il rinnovo della patente? E i versamenti da pagare per sostenere tutte le spese? Capiamo insieme come agire.

Perché rinnovare la patente?

Tutte le patenti hanno una data “scadenza” e il suo rinnovo varia in base al tipo e all’età della persona. Ci concentreremo esclusivamente sul tipo di Patente A.
Ecco l’elenco dei rinnovi:

  • Si deve rinnovare ogni dieci anni fino ai cinquanta anni di età.
  • Il rinnovo è richiesto ogni cinque anni per un’età compresa tra i cinquanta e i settanta anni di età-
  • Infine, si deve rinnovare ogni tre anni dopo i settant’anni.

Il rinnovo dopo gli ottant’anni è obbligatorio ogni due anni, ma è particolare. Dal 2012 il rinnovo della patente è più semplice perché è stata abolita la visita medica obbligatoria.

Come rinnovare la patente?

Per rinnovare la patente servono vari passaggi, eccoli qui elencati:

  1. Prima di tutto bisogna effettuare due versamenti da un ufficio postale, tramite apposito bollettino che si trova lì. Il primo è di 10,20 euro, sul C/C 9001 intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri. Il secondo è di 16,00 euro, come imposta di bollo sul C7C 4028.
  2. Il secondo passaggio è la visita medica, abolita dopo gli ottant’anni. Si paga direttamente presso la struttura nel quale la si va a fare. Alla visita bisogna portare alcuni documenti: la patente , la carta d’identità o il passaporto, la tessera sanitaria, due foto formato tessera, le due ricevute dei pagamenti effettuati, l’autocertificazione per eventuali patologie e gli occhiali da vista, nel caso ne facciate uso.
  3. Se la visita avrà esito positivo, vi verrà rilasciato un documento provvisorio con sessanta giorni di validità che attesta il rinnovo e la nuova data di scadenza, fino a che la nuova patente non verrà consegnata per posta.

Cose da sapere

È bene sapere alcune cosa, prima e dopo il rinnovo. In primo luogo, il documento provvisorio è riconosciuto solo in Italia, quindi, se viaggiate per lavoro, o siete in ferie, non guidate. Infatti è vietato guidare con il documento provvisorio, e dovrete attendere l’arrivo della nuova patente.

Non dovete per forza aspettare la scadenza, ma potete iniziare la procedura di rinnovo anche poco tempo prima, anche se, comunque, la patente da rinnovare andrà consegnata insieme agli altri documenti.

Per facilitarci il compito, in rete è possibile trovare anche il fac simile del bollettino postale per il rinnovo della patente. In questo modo qualsiasi utente può familiarizzare con i vari documenti e arrivare preparato al pagamento della cifra dovuta, evitando di perder tempo in posta tra un documento ed un altro. O evitando di fare confusione con i conti correnti e i pagamenti, una cosa sempre problematica.

Il fac simile del bollettino postale è scaricabile sotto forma di pdf o in altri formati, come è più comodo per l’utente. Ovviamente non è un documento ufficiale e quindi non presentabile negli uffici postali per il pagamento, ma può aiutare molte persone a ricercare con anticipo i dati che servono per la sua corretta compilazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...