Facebook Messenger entra nel business degli SMS, senza la necessità di aprire un account

Tecnologia

Facebook Messenger entra nel business degli SMS, senza la necessità di aprire un account


Facebook sta entrando nel business dei messaggi SMS, aprendo le porte ad un maggior numero di utenti.
Facebook Messenger (per Android) in alcuni paesi permette già a chi non ha un account di usufruire del servizio di messaging, richiedendo solo nome e numero di telefono, senza la necessità di un account Facebook.
Fino a poco tempo fa Facebook Messenger era una app che consentiva ai titolari di un profilo di comunicare tra loro attraverso la chat istantanea. La app Messenger era separata dalla app principale di Facebook ma era focalizzata proprio sui messaggi per gli utenti che usavano continuamente i loro smarthphones. L’idea di Facebook era che le persone avrebbero usato Messenger invece del servizio SMS di cui disponeva il loro telefono.
Ma non si poteva comunicare con chi non aveva un profilo Facebook. Adesso la creazione di una registrazione separata volta solo al servizio dei messaggi risolverà il problema. Questo la dice lunga sul potenziale del servizio dei messaggi, e sarà un nuovo atout di crescita per Facebook.
E’ anche una sfida alle compagnie tradizionali di servizi di messaggeria mobile, comei giganti delle telecomunicazioni AT&T e Verizon. Questi erano già stati minacciati dall’avvio di WhatsApp, Pinger, TextPlus ed anche da Google Voice e Apple’siMessage, che permette di trasmettere gratis Sms al di fuori dei servizi tradizionali.

In Facebook Messenger è anche possibile inviare foto gratuitamente.
L’obiettivo di Facebook è “unificare” la messaggeria, includendo I messaggi Facebook, le chat e gli SMS. Ma il fatto di aprire le porte alle persone sprovviste di un account Facebook chiaramente mira ad un bacino di utenza maggiore e che usa lo smartphone per mandare messaggi.
Facebook al momento sta rendendo disponibile l’opzione solo in India, Australia, Indonesia, Venezuela e Sud Africa. In alcuni di questi mercati internazionali, Facebook potrebbe attrarre nuovi utenti su Messenger, che poi potrebbero diventare nuovi membri della piattaforma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche