Su Facebook ancora polemica, Renzi contro D’Alema COMMENTA  

Su Facebook ancora polemica, Renzi contro D’Alema COMMENTA  

renzi contro dalema

Renzi contro D’Alema. Il premier risponde alle dichiarazioni di D’Alema a Ballarò: avrebbe dovuto impegnarsi a fare la legge sul conflitto di interessi.


Diretta Facebook #Matteorisponde e riesplode la polemica Renzi contro D’Alema. Ancora.

Usurpatore? Si chiama democrazia, D’Alema si candidi nel 2017 e provi a vincere

Nel corso della diretta Facebook #Matteorisponde, il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha voluto rispondere alle dichiarazioni rese da D’Alema nel corso della trasmissione Ballarò.

“D’Alema” ha detto Renzi “a Ballarò ha detto cose incredibilmente non veritiere, prima o poi racconteremo la verità”. “”C’è chi mi considera un usurpatore” ha poi proseguito il premier “e non ha ancora digerito di aver perso le primarie.

Ma si chiama democrazia. A dicembre 2017 D’Alema o chi per lui potrà candidarsi a fare l’alternativa”, “ma non si può utilizzare costantemente la politica interna per dire che sono un usurpatore“.

Impegno per attaccare me, ma non per fare la legge contro il conflitto d’interessi

“Vogliono che il Pd torni luogo delle divisioni, delle correnti?” la provocazione lanciata da Renzi, “sì, ma senza di noi.

L'articolo prosegue subito dopo

Ma visto che ora il partito ce l’ho io, voglio sia chiaro che porteremo il Pd nel futuro“. Poi, riferendosi ancora a D’Alema e a quanti lo attaccano all’interno del Pd, Renzi ha concluso evidenziando che, a suo parere, “se avessero usato l’impegno che mettono contro di me per fare la legge contro il conflitto d’interessi forse il centrosinistra sarebbe più forte“.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*