Facebook spione o utente esibizionista?

Modena

Facebook spione o utente esibizionista?

Bisogna sempre fare molta attenzione a non lasciarsi prendere la mano, quando si tratta di social network… E non soltanto per il rischio di sviluppare pericolose dipendenze. E’ successo in Canada, ma è probabile che succeda anche altrove. La protagonista, tal Nathalie Blanchard, lavora per l’IBM e da un anno e mezzo si trovava in congedo per malattia a causa di una forte depressione. Il problema è sorto perché la dipendente in questione non è riuscita a fare a meno di mettere sul suo profilo Facebook le foto di una vacanza, dove si mostrava felice e rilassata. Le immagini sono state intercettate da un consulente della compagnia canadese che pagava il sussidio per la malattia della donna. Le foto incaute sono state addotte in tribunale come prova della truffa della donna a carico dell’assicurazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*