Falcone e Borsellino: tante iniziative per ricordare le stragi

Cultura

Falcone e Borsellino: tante iniziative per ricordare le stragi

falcone-borsellino

Nel pomeriggio di oggi, si terranno i due tradizionali cortei contro le mafie con protagoniste le scuole

Oggi è il 23 maggio. Ben 25 anni fa sull’autostrada che collega l’aeroporto di Punta Raisi a Palermo presso lo svincolo di Capaci,a causa di una tremenda esplosione che solleva un intero lembo di autostrada muore il magistrato,simbolo della lotta antimafia,Giovanni Falcone insieme alla moglie e tre agenti della sua scorta. Ricordiamo che 57 giorni dopo a Palermo, in via Mariano D’Amelio, anche il collega Paolo Borsellino muore a causa di ulteriore esplosione, mentre si recava presso l’abitazione di sua madre.

Oggi è un giorno di celebrazioni che vede la Fondazione Falcone, il ministero dell’Istruzione e la Rai, tutti uniti per lanciare un forte messaggio: il problema del sud Italia non può essere considerato meno del dovuto, la lotta alla criminalità organizzata deve essere uno degli impegni principali del governo.

#PalermoChiamaItalia è un iniziativa partita prima da Palermo e poi dal 2015 si è estesa in tutto il Paese.

I protagonisti di oggi sono i giovani, infatti ben 70.000 studenti animeranno le ‘Piazze della Legalità’. Ritorna anche il viaggio della Nave della Legalità sulla quale oltre mille ragazzi incontreranno le istituzioni.

Oggi nel pomeriggio si terranno quindi i due tradizionali cortei contro le mafie, con protagoniste le scuole ma aperti a tutti. Il primo partirà alle ore 15.30 da via D’Amelio.

In conferenza stampa, la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli ha affermato che “Legalità, libertà e giustizia sono i nostri valori di sempre, ma ricordarli nell’anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio è un impegno che il mondo della scuola ha fatto suo, perché non c’è educazione senza un corretto senso civico“.

Le commemorazioni proseguiranno nel luogo simbolo del Maxiprocesso a Cosa nostra, l’Aula Bunker del carcere dell’Ucciardone. Per la prima volta si trasformerà in una galleria d’arte ed ospiterà delle opere recuperate dal Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

La cerimonia potrà essere seguita in diretta televisiva su Rai Uno, questi si svolgerà dalle 10.00 fino alle 12.30 con la presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Quest’ultimo nel suo discorso ha affermato che “il metodo di lavoro di Giovanni Falcone era dinamico con la convinzione condivisa con altri colleghi, tra cui Paolo Borsellino. Era importante il lavoro in pool, condannare e sanzionare globalmente il mondo della mafia.

Un altro appuntamento di rilievo è “FalconeeBorsellino” che andrà in onda stasera alle 20.30 su Rai1 in ricordo dei due magistrati, condotto da Fabio Fazio con Pif e Roberto Saviano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche