Famiglia Pavarotti: Trump non usi la voce di Luciano

News

Famiglia Pavarotti: Trump non usi la voce di Luciano

pavarotti

“I valori di Luciano sono incompatibili con la visione di Donald Trump”, recita la lettera inviata dalla famiglia di Pavarotti al candidato alla Casa Bianca

In una lettera a Donald Trump, la famiglia di Luciano Pavarotti chiede che la voce del cantante lirico non venga usata dal candidato repubblicano. Scritta in doppia copia in italiano e inglese, la lettera recita “Apprendiamo oggi che la romanza “Nessun dorma” interpretata da Luciano Pavarotti viene utilizzata come parte della colonna sonora della campagna elettorale di Donald Trump”. Il magnate americano ha infatti usato la voce di Luciano come accoglienza per il suo arrivo in aereo alla Cleveland Convention, dove ha accettato ufficialmente il ruolo di candidato repubblicano per la corsa alla Casa Bianca. La famiglia del cantante ha continuato nella lettera, giustificando questa richiesta: “Tocca a noi familiari ricordare che i valori di fratellanza e solidarietà che Luciano Pavarotti ha espresso nel corso della sua carriera artistica sono incompatibili con la visione del mondo proposta dal candidato Donald Trump“. La missiva è firmata dalle figlie del defunto tenore, Giuliana e Lorenza Cristina e convalidata dalla moglie Nicoletta Mantovani. “Così come altri artisti coinvolti hanno già fatto in prima persona, esprimiamo pertanto la nostra disapprovazione a tale utilizzo”, affermano le 3 donne. Trump aveva infatti già usato senza consenso la musica dei Queen, arrivando a Cleveland nella giornata d’apertura con “We are the champions” come colonna sonora.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...